meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole sparse, leggera pioggia
Lun, 26/02/2024 - 07:20

data-top

lunedì 26 febbraio 2024 | ore 08:21

Dedicazione del Duomo: tradizione e preghiera per una festa speciale

Domenica 15 ottobre, alle ore 11, l’Arcivescovo di Milano, mons. Mario Delpini, presiederà in Duomo il Pontificale per la Festa della Dedicazione della Chiesa Cattedrale. La solenne celebrazione eucaristica sarà preceduta dal rito della Trasmigratio, una tradizione con radici antiche che si è mantenuta fino all’inizio dei restauri strutturali del Duomo degli anni ’70.
Milano - Il Duomo di Milano in una giornata di sole

Domenica 15 ottobre, alle ore 11, l’Arcivescovo di Milano, mons. Mario Delpini, presiederà in Duomo il Pontificale per la Festa della Dedicazione della Chiesa Cattedrale.
 
La solenne celebrazione eucaristica sarà preceduta dal rito della Trasmigratio, una tradizione con radici antiche che si è mantenuta fino all’inizio dei restauri strutturali del Duomo degli anni ’70.
 
In origine si celebrava il passaggio da una Basilica all’altra dell’antico complesso episcopale composto da Santa Maria Maggiore, che sorgeva al posto dell’odierna Cattedrale, e Santa Tecla, che occupava l’area dell’attuale piazza Duomo. Ora, nella domenica della Dedicazione, il rito viene riproposto come passaggio simbolico dall’esterno all’interno, un invito rivolto a tutti i fedeli ambrosiani a varcare la soglia della Chiesa Madre.
 
Per essere presente in questa occasione, l’Arcivescovo tornerà da Roma, dove è impegnato per la XVI Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi, e con il Capitolo dei Canonici e una rappresentanza dei fedeli sosterà in preghiera sul sagrato del Duomo. Una volta aperto il portale, farà ingresso in Cattedrale accompagnato dal canto dell’assemblea. Sarà significativa anche la presenza di varie realtà diocesane: le Confraternite, gli Ordini di Malta e del Santo Sepolcro, i referenti diocesani del Cammino sinodale e i lavoratori della Veneranda Fabbrica del Duomo.
 
La scelta della terza domenica di ottobre per la Festa della Dedicazione della Cattedrale è legata a una tradizione che risale a oltre millecinquecento anni fa quando, nella terza domenica di ottobre del 453, il Vescovo Eusebio consacrò Santa Tecla. Nel 1418, sempre nella terza domenica del mese, Papa Martino V, di ritorno dal Concilio di Costanza, fu invitato a consacrare l’altare maggiore del nuovo Duomo, edificato sull’area dove prima sorgeva Santa Maria Maggiore. Nel 1577 fu San Carlo Borromeo, mantenendo la stessa data del calendario, a consacrare l’attuale Duomo. Infine, quando al termine di imponenti lavori di restauro si procedette a una nuova collocazione dell’antico altare secondo le norme liturgiche del Concilio Vaticano II, ancora una volta l’antica tradizione milanese fu rispettata. Il nuovo altare maggiore del Duomo venne consacrato dal cardinale Carlo Maria Martini il 19 ottobre 1986, terza domenica del mese.
 
Un altro evento renderà particolare la celebrazione di domenica: ad animare la Messa saranno presenti alcune corali della Diocesi su invito della Cappella Musicale del Duomo e del Servizio diocesano di Pastorale liturgica. Circa 200 coristi, accompagnati da un sestetto di ottoni, intoneranno i canti della liturgia alternandosi con la Cappella Musicale stessa, diretta da mons. Massimo Palombella.
 
Prima del Pontificale in Duomo il Vicario generale, mons. Franco Agnesi, e l’Equipe dei responsabili diocesani per il Sinodo incontreranno al Centro Pastorale Ambrosiano i referenti delle assemblee sinodali insieme ai gruppi e alle realtà ecclesiali che hanno partecipato attivamente al cammino sinodale: un momento di restituzione della fase di ascolto vissuta lo scorso anno attraverso i Cantieri di Betania.
 
La celebrazione verrà trasmessa in diretta su Telenova (canale 18 del digitale terrestre), sul portale diocesano www.chiesadimilano.it e sul canale YouTube ChiesadiMilano (Youtube.com/chiesadimilano).

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento