meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue, leggera pioggia
Mer, 28/02/2024 - 00:20

data-top

mercoledì 28 febbraio 2024 | ore 01:11

La rinascita dell'Ospedale di Saronno

Grazie a una serie di finanziamenti sia statali che regionali il presidio Ospedaliero di Saronno si sta sottoponendo a grandi interventi di ristrutturazione edilizia ed operativa, per una cifra totale di oltre 16 milioni di euro. Indetti anche numerosi concorsi per assumere nuovo personale.
Salute - L'ospedale di Saronno (Foto internet)

ASST Valle Olona rende noti gli interventi di rilancio del P.O. di Saronno preannunciati lo scorso maggio.

Dopo aver completato i lavori nelle aree esterne della struttura ospedaliera, per la messa in sicurezza antincendio (realizzazione anello antincendio) e i corretti percorsi carrai e pedonali (segnaletica e indicazioni stradali), per il PO Saronno inizierà una nuova fase di vero rilancio e rinnovo. Il cronoprogramma, articolato in cinque macro-interventi, coinvolgerà alcuni padiglioni ospedalieri, nei quali varie aree sono già state sottoposte ad ammodernamento e modifiche nelle destinazioni d’uso.

A partire dal Padiglione Arancione il quale, dalla fine di luglio 2023, ha dato il via all’inizio dei lavori all’interno del nosocomio: gli studi medici della SC Medicina presenti nel Padiglione Marrone saranno infatti trasferiti qui, al primo piano. Il termine degli interventi è previsto per fine settembre, mentre la piena operatività sarà raggiunta a metà ottobre. Il costo di questa operazione, come da finanziamento a carico di ASST Valle Olona, sarà pari a complessivi € 200.000.

Sempre nel mese di settembre, poi, cominceranno i lavori di sistemazione del 1° piano del Padiglione Rosso, finanziati dal DL 34/20 (Decreto Rilancio) a seguito dell’emergenza Covid, per un importo totale pari a € 750.000. Gli interventi vedranno l’adeguamento e realizzazione di un Pronto Soccorso atto ad ospitare pazienti in caso di eventuali future pandemie e, in caso di ‘normale’ operatività, destinato a degenze definite dalle indicazioni regionali in merito al piano di riordino della rete di emergenza e urgenza ospedaliera. La conclusione dei lavori e l’allestimento, come indicato dal cronoprogramma, avverranno entro fine dicembre 2023.

A partire dall’inizio di novembre 2023, invece, comincerà l’ammodernamento e la ridefinizione d’uso del Padiglione Marrone. I lavori coinvolgeranno i piani seminterrato, terra, primo e secondo e vedranno la realizzazione e l’allestimento delle degenze di Medicina che, in caso di eventuale nuova pandemia, saranno in grado di offrire assistenza di tipo subintensivo. Al piano terra, in nuovi spazi più accoglienti, ritornerà l’attività ambulatoriale specialistica quali ad esempio diabetologia, pneumologia e reumatologia. Per quanto attiene questo padiglione, il valore complessivo dei lavori è stimato in € 9.750.000, anch’essi finanziati dal DL 34/20.

Anche al Padiglione Verde, infine, si prosegue nell’attività di restyling e rinnovo. Sebbene sia stato il primo ad essere interessato dal piano di rilancio, i lavori sono rimasti fermi per questioni burocratiche e intoppi legati all’emergenza Covid. A partire dal 13 novembre, però, il 1° e il 5° piano saranno coinvolti dall’inizio delle attività di modernizzazione (con un termine previsto a fine luglio 2024).

Qui saranno ospitati la nuova degenza SPDC (al 1° piano) e la riabilitazione (al 5° piano). Una parte dei lavori coinvolgerà anche le aree attualmente occupate dalla neuropsichiatria infantile (I piano ala ovest) e dalla palestra (V piano ala est). La seconda fase del restyling prenderà avvio ad agosto 2024 e terminerà ad agosto 2025. Questi lavori saranno finanziati dal DGR 2468/19 per un importo pari a € 3.500.000.

Ultima, ma non meno importante, è la programmazione degli interventi che interesseranno il 7° e l’8° piano del Padiglione Verde, che andranno ad ospitare, rispettivamente, la Degenza Polispecialistica e 3 nuove sale operatorie, oltre ad una centrale di sterilizzazione all’avanguardia, a disposizione di tutto l’ospedale. Per la realizzazione di questi ammodernamenti, ai 6 milioni di euro già stanziati, ne sono stati aggiunti dalla Regione ulteriori € 1.900.000. I lavori (che cominceranno nel 2024) dureranno complessivamente 18 mesi e termineranno a giugno del 2025.

“Stiamo procedendo su più fronti: non solo gli indispensabili lavori di restyling dell’ospedale, ma anche per quanto attiene l’aspetto concorsuale”, spiega la dott.ssa Tagliasacchi, Direttore Medico del Presidio Ospedaliero di Saronno. “Da giugno ad agosto sono stati indetti numerosi concorsi per alcune Strutture Complesse. Il numero dei candidati idonei che si sono presentati sinora è incoraggiante e auspichiamo, dunque, di poter presto inserire queste figure altamente specializzate nel nostro organico”.

“L’ospedale di Saronno riveste un’importanza strategica per il territorio. Siamo soddisfatti di come stanno procedendo i lavori di ammodernamento dei vari padiglioni che, una volta completati sulla base del cronoprogramma stabilito, ridaranno lustro ad un nosocomio storico di straordinaria rilevanza”, conclude il dott. Eugenio Porfido, Direttore Generale di ASST Valle Olona.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento