meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Mer, 17/04/2024 - 07:50

data-top

mercoledì 17 aprile 2024 | ore 08:59

La biblioteca di Arconate cambia casa

Arconate - Biblioteca, un laboratorio

Il desiderio dell’Amministrazione Comunale di dare una nuova casa alla biblioteca di Arconate diventerà realtà con il prossimo acquisto dell’ex tessitura Gatti di via Vittorio Veneto che si trasformerà nella sua nuova sede. L’ufficialità si è avuta solo nell’ultimo consiglio comunale durante il quale è stato approvato l’accordo preventivo inerente l’acquisizione di un immobile – l’ex tessitura Gatti appunto, in centro paese, vicina sia alle scuole primarie che alle medie – che sarà destinato ad ospitare temporaneamente la Biblioteca, oggi al primo piano di Palazzo Taverna, e a nuove attrezzature scolastiche. Così l’assessore alle politiche di Sviluppo urbanistico Luca Monolo spiega la scelta dell’Amministrazione e come si è svolta tutta l’operazione. “Com’è noto la premessa sta nel fatto che abbiamo la necessità di spostare la Biblioteca da Palazzo Taverna, in modo da utilizzare i 900mila euro di finanziamento che il Governo Berlusconi ci ha concesso nel 2006 per la ristrutturazione dell’edificio, futura sede comunale. In questa fase, la proprietà della tessitura si è rivolta all’Amministrazione per comprendere se poteva essere prevista una destinazione pubblica”. Continua l’assessore Monolo “Cogliendo quest’opportunità si è pensato di portare avanti un’operazione urbanistica vantaggiosa per entrambi i soggetti, ma soprattutto a costo zero per le casse comunali. Un grazie anche per la collaborazione all‘architetto Piercarlo Poretti”. A questo punto, dopo l’approvazione del Consiglio seguirà un atto notarile con il passaggio di proprietà della tessitura che diverrà a tutti gli effetti di pubblica utilità.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento