meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Mar, 09/03/2021 - 04:20

data-top

martedì 09 marzo 2021 | ore 04:31

La #TeDeumChallenge

L'idea del cuggionese don Stefano Cucchetti: "Vogliamo dimostrare che anche in un momento difficile noi abbiamo 1000 motivi per dire grazie". Realizza un video in cui spieghi il tuo motivo e invialo a icbeatosamuele@gmail.com entro le ore 12.
Sociale - La #TeDeumChallenge

“Stiamo per chiudere un anno che sicuramente è stato un anno difficile… - spiega il cuggionese don Stefano Cucchetti, vicario parrocchiale presso la Parrocchia di S. Giorgio Martire in Biumo Superiore (dove risiede) - che ricorderemo nella storia e racconteremo ai nipoti, ricordandolo come ‘un anno brutto’”. “Ma noi cristiani siamo anzitutto il popolo del ‘grazie’: la Chiesa alla fine dell'anno canta il Te Deum, il grande canto di ringraziamento”. Anche se quest’anno sembra quasi impossibile “vogliamo dimostrare che anche in un momento difficile noi abbiamo 1000 motivi per dire grazie”, perché “la parte buona è sempre più forte e più importante delle cose cattive. Magari più piccola, più silenziosa e più invisibile ma è quella più vera”. La sfida è lanciata e tutti possono raccoglierla: realizza un brevissimo video in cui ti riprendi in orizzontale, in cui dici come ti chiami e subito “dico grazie per……..” con il motivo più grande di ringraziamento che porti nel cuore per questo 2020 e invialo entro le ore 12 alla email icbeatosamuele [at] gmail [dot] com. Già tantissimi video sono stati mandati, ma l’obiettivo è raggiungere i 1000 o anche superarli! “Nell’imminenza del 2021 ci sbarazzeremmo volentieri di questo 2020. Perché correre dal passato al futuro senza accorgersi del presente? Conta essere presenti a se stessi, assaporando al meglio il momento che ci è dato di vivere adesso”, “dentro le relazioni, dentro il tempo, dentro le situazioni che viviamo”. "Anche questo 2020 è stato pieno di momenti belli: è il modo migliore per prepararsi a vivere il 2021, una pagina bianca da scrivere insieme!"

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento