meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Lun, 20/11/2017 - 01:50

data-top

lunedì 20 novembre 2017 | ore 02:53

Il pranzo allo stadio

Le partite della serie A alle 12.30 sembrano attirare tifosi e appassionati. I numeri di Inter e Milan, in questa prima parte di stagione, sono stati davvero grandi.
SportivaMente - Lo stadio di San Siro durante una partita dell'Inter (Foto internet)

Stiamo assistendo in questo scorcio di campionato ad una massiccia affluenza agli stadi, ma quello che più colpisce sono gli orari. Notiamo, infatti, che la partita delle 12.30 di domenica riempie gli stadi. L'ultimo esempio in ordine di tempo, la sfida della scorsa domenica allo stadio San Siro di Milan tra Inter e Torino (più di 71 mila spettatori), ma grandi numeri si sono avuti anche per le precedenti gare sia dei nerazzurri che del Milan. Un segnale chiaro e preciso, forse, senza tenere conto che ovviamente l'orario aiuta: infatti, uscire dalla stadio alle 14.30 circa vuol dire avere mezza giornata da dedicare alla famiglia oppure rientrare a casa con la luce naturale soprattutto nelle giornate invernali. Per le famiglie può anche essere un modo di passare la domenica senza arrivare a casa in serata, perciò sembra davvero una buona idea. "Brava", dunque, la FIGC, perchè se volete proprio saperlo, non penso affatto che la grande affluenza sia dovuta ai momenti storici delle due milanesi. Allora, la domanda che mi viene spontanea è: non si potrebbe pensare di fare tutte le partite magari quelle invernali alle 12.30 - 13? Certo, in molti potreste rispondermi, ma le tv a pagamento come reagirebbero? Beh... volete, però, mettere vedervi una partita dal vivo (e in un buon orario)? Cosa che con una simile scelta, quasi di sicuro, diventerebbe abbordabile ai più. E i tifosi o gli appassionati, ritroverebbero, altresì in questo modo, anche un'occasione per ritrovarsi, stare insieme e seguire da vicino la propria squadra del cuore. Lo sport è un validissimo mezzo, viverlo dal vivo sarebbe un'opportunità per tutti. Trovare uno stadio pieno e in festa, infine, è sicuramente una vittoria per il calcio, per le Federazioni, per gli atleti, i presidenti e appunto i tifosi. Adesso, allora, in attesa, chissà magari un giorno, di una scelta tanto coraggiosa, non rimane che goderci ogni tanto questi mezzogiorni di campo.

Invia nuovo commento