meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue, leggera pioggia 20°
Gio, 24/09/2020 - 19:20

data-top

giovedì 24 settembre 2020 | ore 19:46

Cotechino 'mignon' per il 31

Capodanno, cotechino 'mignon' anti spreco sulle tavole dei lombardi. È l’ultima novità per le feste di fine anno, rilevata da Coldiretti Lombardia tra i produttori.
Sapori - Cotechino (Foto internet)

Capodanno, cotechino 'mignon' anti spreco sulle tavole dei lombardi. È l’ultima novità per le feste di fine anno, rilevata da Coldiretti Lombardia tra i produttori. Il formato più richiesto – spiega la Coldiretti Lombardia - è quello classico da mezzo chilo, ma per single e coppiette o per chi vuole ridurre gli avanzi sono state create delle pezzature 'mignon' da 250 grammi. “Ce li chiedono così per evitare gli sprechi o per poterli congelare facilmente e riutilizzarli anche dopo le feste – spiega Francesco Pasinetti, 24 anni, titolare dell’azienda agricola Cascina Franca di Calcinate (Bergamo) – La nostra è una piccola produzione artigianale: ogni settimana realizziamo tra i 10 e i 15 chili di cotechino, in parte in formato mini di circa 200 grammi”. “Anche se per i cenoni il più ricercato rimane quello tradizionale da mezzo chilo o poco più – spiega Claudio Surpi, produttore di Niardo (Brescia) - qualcuno chiede pezzature minori: magari prende due cotechini piccoli al posto di uno grande, così da ridurre gli scarti”. Una tendenza confermata anche da Michelangelo Diodati dell’azienda agricola MA.VI di Terranova dei Passerini (Lodi): “I nostri cotechini mignon pesano 250 grammi e assomigliano a dei piccoli salami cacciatori. Li produciamo durante tutto l’inverno e vengono ricercati soprattutto da single o da persone che per lavoro si trovano da sole lontano da casa. Li vendiamo direttamente nel farmers’ market di Campagna Amica a Milano, in via Ripamonti 35, il mercoledì e il sabato mattina. Uno dei vantaggi dei cotechini piccoli è che sono più facili da cucinare, con un tempo di cottura ridotto a 40 minuti”. Secondo un’indagine Coldiretti/Ixe’, il cotechino sarà presente nel 72% delle tavole degli italiani di fine anno. Si stima che saranno serviti – sottolinea la Coldiretti - 6,5 milioni di chili di cotechini e zamponi, con una netta preferenza per i primi. Durante le festività di fine anno – precisa la Coldiretti - saranno fatti sparire dalle tavole circa il 90 per cento del totale della produzione nazionale che è in gran parte certificata come Cotechino e Zampone di Modena Igp, riconoscibili dal caratteristico logo a cerchi concentrici gialli e blu con stelline dell'Unione Europea, ma si rileva anche un’apprezzabile richiesta per cotechini e zamponi artigianali, magari acquistati direttamente dagli allevatori, in azienda, nei mercati o nelle botteghe di Campagna Amica, dove la componente di carne italiana è pari al cento per cento.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento