meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue 12°
Gio, 21/11/2019 - 13:50

data-top

giovedì 21 novembre 2019 | ore 14:16

Diciannove Comuni, più sicurezza

L'Assessore Simone Gelli e il comandante della Polizia Locale Monica Porta stilano un primo bilancio del Patto Locale per la Sicurezza. Si lavora a 360 gradi.
Magenta - 19 Comuni per il Patto Locale per la Sicurezza (Foto internet)

Un Patto Locale per la Sicurezza che riunisce ben 19 Comuni del Magentino e dell'Abbiatense, il primo nella provincia di Milano per numero di realtà coinvolte e territorio coperto, e che ha per centrale operativa proprio la sede della Polizia Locale di Magenta. Sono l'Assessore Simone Gelli e il comandante Monica Porta a stilare un primo bilancio del servizio: nel corso di due uscite unificate di ben 12 pattuglie sono stati controllati 131 veicoli, 26 parchi, 12 esercizi commerciali, oltre a 52 persone identificate. "Questi numeri sono la risposta concreta ai detrattori dell'iniziativa - commenta Gelli - E il tutto partendo dall'idea di fare da soli, senza finanziamenti da parte di altri enti. Nel frattempo, comunque, 4 mila euro sono stati stanziati dalla Regione per finanziare una delle nostre uscite. Ci tengo a precisare che gli agenti impegnati nelle azioni sono stati reclutati su base volontaria e che nessuno di loro ha pagamenti arretrati non corrisposti: il patto è partito quando tutti i Comuni hanno potuto garantire la copertura economica all'iniziativa. C'è massimo rispetto per questa categoria e per il lavoro che, quotidianamente, svolgono. La Polizia Locale è un punto imprescindibile per tutte le Amministrazioni Comunali e un tema per cui lavoriamo ogni giorno". "La prossima azione congiunta si terrà a fine mese - assicura il comandante Porta - e avrà come obbiettivo quello di inasprire i controlli sul consumo di alcol e droga, un tema molto forte. Con queste azioni, comunque, non vogliamo solo garantire la sicurezza del cittadino, ma anche omogeneizzare le procedure fra i vari comandi con linee guida comuni da seguire e professionalizzare i colleghi coinvolgendoli in azioni sul campo che difficilmente si intraprendono nelle cittadine più piccole". Il Patto per la Sicurezza promette, inoltre, altri risvolti interessanti: grazie alla collaborazione tra i comandanti, sarà presto lanciata una campagna di informazione e sensibilizzazione del cittadino su temi come le truffe agli anziani e i diritti e doveri del guidatore, informando sulle modifiche recenti al codice della strada. Inoltre, è in cantiere l'ambizioso progetto di creare un numero unico di chiamata per tutte le centrali di Polizia Locale che fanno parte del Patto: "Per ora ci avvaliamo di un trasferimento di chiamata dalla singola centrale a quella operativa di Magenta - continua Porta - che si occupa poi di smistarla alla pattuglia competente. Questo servizio è attivo solo quando le nostre azioni sono congiunte, quando cioé siamo in servizio tutti insieme, ma passo passo vorremmo arrivare alla creazione di un numero unico e semplice da memorizzare, che sia davvero utile alla popolazione". Dopo la fruttuosa collaborazione con la Polizia Locale di Corbetta, una nuova iniziativa, nata poco prima dell'estate, che sta portando i suoi frutti.

Invia nuovo commento