meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue, leggera pioggia 15°
Sab, 15/06/2024 - 20:50

data-top

sabato 15 giugno 2024 | ore 21:26

Valentina Pomili è una nuova ‘cocca’

La Futura ha un’arma in più: Valentina Pomili.Schiacciatrice marchigiana classe 1994 di Civitanova Marche, 183 cm di altezza, al suo quinto anno consecutivo in A2.
Futura Volley_ Valentina Pomili

Completato il reparto centrali, ecco che continua a prendere sempre più forma anche il comparto schiacciatrici, con l’ufficialità di un’arma in più per le cocche, Valentina Pomili. Schiacciatrice marchigiana classe 1994 di Civitanova Marche, 183 cm di altezza, al suo quinto anno consecutivo in A2, reduce dall’esperienza dello scorso anno a Sassuolo, conclusasi sfortunatamente in modo prematura, a dicembre, con la rottura del legamento crociato anteriore e del legamento collaterale del ginocchio sinistro. Una carriera per lei sin da subito ricca di successi, quella della ventottenne, che nei suoi primi quattro anni con la maglia della CBF Balducci Macerata conquista sul campo la promozione in A2 (stagione 2018/2019) e l’anno successivo centra la vittoria della Coppa Italia di categoria, alzata al cielo nella notte di Rimini con la vittoria per 3-0 su Mondovì. Il passaggio poi all’Olimpia Ravenna, dove contribuisce considerevolmente al raggiungimento dei playoff promozione, conclusi poi agli ottavi di finale con la sconfitta per mano di Talmossons, allora seconda in regular season nel girone B. Nella stagione appena conclusa, sempre fedelissima con la sua numero 1 sulle spalle, questa volta perà della BSC Materials Sassuolo, non tradisce le aspettative, come confermano i numeri che dicono di 153 punti realizzati, 35.8% perfetta in ricezione e 17 muri nelle 11 gare disputate. Campionato però quest’ultimo parziale per lei, con il cammino interrotto prematuramente nell’ultima sfida casalinga del girone di andata contro la Tecnoteam Albes, il ‘crack’ con la rottura del legamento crociato anteriore e del legamento collaterale del ginocchio sinistro e la fine anticipata della stagione. Neanche il tempo di pensarci perché Valentina con caparbietà, costanza e determinazione si mette subito al lavoro con la riabilitazione per tornare in campo il prima possibile. La Futura dunque scommette senza dubbi su di lei, sul suo ritorno in campo al 100% contando così su giocatrice di esperienza, grande costanza in termini di prestazioni e numeri, capace di garantire un equilibrio perfetto tra potenza ed efficacia in attacco unita a solidità e precisione anche in seconda linea.
Queste le prime dichiarazioni di Valentina da neo giocatrice biancorossa :

Innanzitutto cosa ti ha spinto a scegliere la Futura ?
“Per prima cosa, un fattore determinante è stato senz’altro il fatto che si tratta di una società di cui tutti parlano bene, sempre in crescita anno dopo anno, la cui fama la precede insomma e questo è già un ottimo punto di partenza. Oltre a ciò sicuramente il fatto che si tratta di una società solida, organizzata e con uno staff societario fatto di persone che amano la pallavolo ed il loro lavoro e lo alimentano con grandi obiettivi in testa, che condivido a pieno. Qui ho trovato anche uno staff medico di altissimo livello, molto preparato e con il fatto che io rientro da un infortunio ho scelto di affidarmi completamente a loro.”

Personalmente come stai fisicamente e quale pensi siano i tuoi maggiori punti di forza ?
“Sicuramente non vedo l’ora di tornare in campo questo è certo, adesso obiettivamente è ancora presto però sto lavorando duramente e svolgendo la riabilitazione necessaria per poterlo fare quanto prima e nel modo migliore possibile. Dal punto di vista personale penso di essere una giocatrice in grado di garantire una buona costanza nelle prestazioni e solidità in seconda linea.”

Questo sarà il tuo quinto anno in A2, che torneo ti aspetti ?
“Come tutti gli anni, la serie A2 sarà un campionato sempre molto competitivo e di alto livello, con tante squadre candidate a raggiungere traguardi importanti. Credo che noi, abbiamo tutte le carte in regola per poter dire la nostra e fare bene. Da quella che è stata la mia esperienza in questi anni di A2, credo che per poter raggiungere obiettivi importanti dovremo essere brave a creare una giusta identità di squadra, tale per cui possano essere massimizzate al meglio le caratteristiche e peculiarità di ogni giocatrice.”

Come trascorrerai le vacanze estive ed hai qualche hobby o passione particolare ?
“Senza dubbio l’estate la trascorrerò nel segno della riabilitazione, ma a parte ciò, passerò le mie vacanze all’insegna del mare al 100% nelle Marche, vicino a casa mia. Nel tempo libero mi definirei una ragazza normale, non ho particolari hobby o passioni.”

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Rispondi