meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole sparse 30°
Mar, 23/07/2024 - 12:50

data-top

martedì 23 luglio 2024 | ore 13:02

Frediano Manzi lascia SOS Racket e Usura

Generica - Soldi (da internet)

Il fondatore di 'SOS Racket e Usura', Frediano Manzi, si ritira e lo fa con un comunicato apparso nei giorni scorsi sul sito internet dell’associazione.
Manzi non spiega le ragioni della sua scelta, arrivata dopo il rogo doloso del suo chiosco di fiori a Parabiago e il presidio di solidarietà organizzato dal centrosinistra parabiaghese lo scorso 22 gennaio, ma assicura che si tratta di motivazioni personali non dovute a intimidazioni. “La scelta di ritirarmi - scrive Manzi - è dovuta unicamente ad una mia vicenda personale e purtroppo triste”.
“Nulla a che vedere con pressioni o ripensamenti - prosegue l’ex-presidente - ma solo una scelta di opportunità, che mi vedrà non più impegnato sulla lotta alla criminalità organizzata”.
Rimangono per ora nell’ombra la motivazioni che hanno spinto Manzi a questa decisione, ma le spiegazioni sembrano per ora solo rimandate, come lui stesso annuncia: “So che molti di voi vorrebbero sapere le motivazioni che mi hanno spinto a questa scelta, ma ora non è il momento delle spiegazioni, ora devo uscire di scena, pensare alla mia famiglia, a cui per troppo tempo ho chiesto enormi sacrifici in nome di quegli ideali a cui ho sempre creduto. Ora è il momento del silenzio da parte mia, ma presto arriverà anche il momento del chiarimento che dovrò fare”.
Manzi termina la “lettera” rivolgendo ai membri dell’associazione un accorato appello: “Vi chiedo, anzi vi imploro, se tutti voi credete in quegli ideali che in questi anni ci hanno visti partecipi delle lotte alla criminalità organizzata, dovete andare avanti e portare sino in fondo questa battaglia che non è di Frediano Manzi, ma di tutti voi che rappresentate la parte onesta della nostra società”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Rispondi