meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 24°
Dom, 13/06/2021 - 23:50

data-top

martedì 15 giugno 2021 | ore 14:36

La Bicocca all'aperto

Laboratori e aule all'aperto: ecco il nuovo edificio U10-Logos dell'Università Milano-Bicocca. La posa della prima pietra; i lavori dovrebbero concludersi entro il 2023.
Milano / Scuole - La posa della prima pietra

Due ettari di bosco urbano per la didattica innovativa e la ricerca all'aperto; un biolago con anfibi e libellule; lezioni, esami ed eventi potranno avere come scenario anfiteatri immersi in un bosco planiziale che esalta la biodiversità. E' il nuovo edificio U10-Logos dell'Università Milano-Bicocca, che sorgerà tra viale dell'Innovazione, via Stella Bianca, via Sesto San Giovanni e via Fubini e che sarà pronto entro il 2023. Più nello specifico, il progetto prevede un bosco urbano di oltre 19.000 metri quadri che sarà funzionalmente connesso al Parco Nord grazie a isole fiorite e ai numerosi spazi verdi che stanno sorgendo in Ateneo e nel quartiere. Uno spazio smart, ecosostenibile e hi-tec dove vivere la foresta urbana (al suo interno verranno, infatti, realizzati due anfiteatri didattici e laboratori di ricerca); mentre nell'U10-Logos prenderanno forma le aule didattiche con arredi mobili per permettere maggiore flessibilità, sia agli studenti sia ai docenti, favorendo una didattica innovativa, più aperta e partecipata. "Da sempre il nostro ateneo guarda al futuro - ha detto il rettore Giovanna Iannantuoni - e adesso, allora, disegniamo una nuova idea di formazione e ricerca sostenibile. Un passo in questa direzione lo avevamo già fatto con l'inaugurazione del vivaio Bicocca, un laboratorio all'aperto dove studenti e cittadini possono vivere la foresta urbana. Con l'U10 sottolineiamo ulteriormente l'impegno di Milano-Bicocca alla progettazione dell'Università del futuro: aperta, sostenibile e soprattutto integrata nell'ambiente".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi