meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue, leggera pioggia
Sab, 10/04/2021 - 23:50

data-top

domenica 11 aprile 2021 | ore 00:53

Partite Iva: indennizzi

La giunta di Regione Lombardia mette a disposizione, per i lavoratori autonomi con partita Iva attiva non iscritti al Registro delle imprese, altri 13.502.000 euro.
Territorio - Partite Iva (Foto internet)

La giunta di Regione Lombardia, su proposta dell'assessore allo Sviluppo economico, Guido Guidesi, mette a disposizione, per i lavoratori autonomi con partita Iva attiva non iscritti al Registro delle imprese, altri 13.502.000 euro all'interno del Bando 'Si! Lombardia - sostegno impresa Lombardia'. Si tratta del nuovo avviso 2 ter che allarga la platea di chi può beneficiare del ristoro a fondo perduto in conseguenza alle restrizioni imposte per il contenimento del contagio del Covid-19. Un indennizzo una tantum che opera in aggiunte e in complementarità con gli interventi previsti nei provvedimenti statali. "Mettiamo a disposizione dei lavoratori che stanno subendo più di altri la crisi economica ulteriori risorse economiche - ha commentato l'assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia, Guido Guidesi - perché non vogliamo lasciare indietro nessuno. Sostegni importanti ma che non possono risolvere una situazione diventata ormai insostenibile perché qualsiasi attività chiusa per un anno intero non può reggere. C'è l'urgenza di far ripartire la Lombardia e ci auspichiamo che il nuovo Governo Draghi abbia un atteggiamento meno ideologico del precedente Esecutivo e basato sulla vita reale". REQUISITI PER OTTENERE INDENNIZZO - Per ottenere l'indennizzo i beneficiari devono avere subito un calo di fatturato/corrispettivi di almeno un terzo nel periodo 1° marzo - 31 ottobre 2020, rispetto al medesimo periodo del 2019 o, in alternativa, aver attivato la partita Iva a partire dal 1° gennaio 2019 (per tali soggetti, infatti, non è richiesto il requisito del calo del fatturato). FILIERA DEI NUOVI BENEFICIARI - La filiera dei nuovi potenziali beneficiari fa riferimento ai servizi per eventi, comunicazione, marketing, pubblicità e altri servizi alle imprese. Questo il dettaglio delle categorie: altra stampa, lavorazioni preliminari alla stampa e ai media; edizione di riviste e periodici; altre attività editoriali; edizione di registrazioni sonore; studi di registrazione sonora; trasmissioni radiofoniche; attività delle agenzie di stampa; ideazione di campagne pubblicitarie; ricerche di mercato e sondaggi di opinione; altre attività professionali; richiesta certificati e disbrigo pratiche; altri servizi di supporto alle imprese; lavorazioni preliminari alla stampa e ai media; edizione di riviste e periodici. INFO - Il bando si aprirà il 22 febbraio alle 11.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi