meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Gio, 25/02/2021 - 07:20

data-top

giovedì 25 febbraio 2021 | ore 08:19

Una quarta farmacia

Sul territorio ne sono attive già tre. Presto, però, se ne aggiungerà una quarta. La comunità di Arluno potrà contare su una dilatazione del numero delle sue Farmacie comunali.
Salute - Farmacia (Foto internet)

Sul territorio ne sono attive già tre. Presto, però, se ne aggiungerà una quarta. La comunità di Arluno potrà contare su una dilatazione del numero delle sue Farmacie comunali. Tutto riposa tra le pieghe di una normativa che stabilisce la concessione dell'autorizzazione ad una nuova apertura di un avamposto per la erogazione e vendita di medicinali ogni 3300 abitanti. Il Consiglio di Stato era, poi, intervenuto con successive precisazioni fissando cinque punti fermi: revisione obbligatoria del piano farmacie da parte del comune con cadenza biennale, criterio numerico non sottoponibile a margini di discrezionalità, competenza esclusiva del comune sulla materia attraverso la giunta, impossibilità di sopprimere farmacie in essere e possibilità di stabilire una sorta di pianta organica delle farmacie. E così, avvalendosi di quanto concessogli dalla normativa, il Comune ha deciso di ampliare la famiglia delle farmacie con un'unità che andrà ad aggiungersi a quelle già operanti in piazza del Popolo, corso XXVI Aprile e via Turati. Dal momento che Arluno, al 31 dicembre, contava una popolazione di 12.394 abitanti, specifica lo stesso Comune, oltre alle tre farmacie 'tarate' ciascuna su un bacino potenziale di 3300 persone se ne può fare strada un'altra destinata alle restanti 2494. Noto l'intento, il velo è stato scoperto anche sul luogo in cui si concretizzerà ovvero la zona sud autostrada, compresa tra le vie Bellini, Castiglioni, Adua e don Sturzo. Una scelta figlia, precisa la delibera della giunta del sindaco Moreno Agolli, "Della considerazione della notevole espansione urbanistica e del conseguente incremento demografico registrati in detta area negli ultimi anni".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi