meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo coperto, leggera pioggia
Mar, 01/12/2020 - 20:50

data-top

martedì 01 dicembre 2020 | ore 21:58

Influenza: vaccini bimbi

È partita il 20 novembre, nella giornata mondiale dei diritti dell’infanzia, la campagna vaccinale antinfluenzale di Regione Lombardia destinata ai bambini dai 2 ai 6 anni.
Salute - Campagna antinfluenzale per i bambini

È partita il 20 novembre, nella giornata mondiale dei diritti dell’infanzia, la campagna vaccinale antinfluenzale di Regione Lombardia destinata ai bambini dai 2 ai 6 anni. La Lombardia, prima in Italia, dopo Stati Uniti e Gran Bretagna, ha introdotto il vaccino contro l’influenza stagionale che si somministra come un semplice spray nasale, a due spruzzi, uno per narice, al posto della classica puntura tanto odiata e temuta dai più piccoli.
Un vaccino innovativo, indolore, assolutamente sicuro e quest’anno, vista la concomitanza con l’epidemia da Covid 19, anche fortemente consigliato da medici e pediatri. A Milano, grazie alla proficua collaborazione con l’Esercito Italiano, è possibile farlo anche all’Ospedale militare di Baggio che, dallo scorso febbraio, ha riconvertito alcuni reparti ai pazienti Covid, aprendo di fatto ai civili. ESERCITO IN CAMPO - “La campagna vaccinale dei bambini all’Ospedale di Baggio – spiega il direttore generale dell'ASST Santi Paolo e Carlo Matteo Stocco - è in collaborazione con l’esercito grazie al colonnello Fabio Zullino. Abbiamo iniziato due settimane fa quella per i soggetti fragili e la collaborazione sta andando molto bene perché grazie alla loro organizzazione ‘militare’ siamo in grado di offrire un servizio ottimo per la cittadinanza”. PROFICUA COLLABORAZIONE – Una collaborazione proficua che continua dopo quella già avviata al parcheggio di Trenno dove, una settimana fa, è stato inaugurato il 'drive through' più grande d’Italia. “L’attività di Trenno sta andando avanti in maniera molto positiva – spiega il colonnello Zullino - e si basa sul coinvolgimento di tutte le forze armate. Questa delle vaccinazioni, invece è un’iniziativa tutta nostra: l’esercito italiano ci ha messo uomini, cuore e passione. Avere a che fare con i bambini per noi è una cosa del tutto nuova e ci sta regalando grande soddisfazione”. NON UNA DATA A CASO – La data di inizio della campagna coincide, non a caso, con la giornata scelta dall’ONU per celebrare i diritti dell’infanzia. CLOWN E MEDAGLIE - “Per rendere meno traumatica la procedura - continua Zullino - abbiamo coinvolto dei clown che prendono per mano i bambini all'ingresso della caserma, li accompagnano a fare il vaccino e poi consegnano loro 'la medaglia del coraggio'. È una bellissima iniziativa che ci riempie di soddisfazione perché l’esercito è anche questo. Vogliamo dare una mano a tutti e cercando di metterli a proprio agio in ogni momento della loro vita, anche da bambini”. EFFICACE E SICURO – “Questi vaccini – spiega una dottoressa in servizio all’Ospedale di Baggio - sono stati studiati per diversi anni negli Stati Uniti e sono già utilizzati da altri Paesi europei. Sono efficaci e le uniche controindicazioni sono eventualmente legate a malattie che vengono segnalate dai genitori al momento dell’anamnesi effettuata dal personale medico”. Soddisfatte anche le mamme e i papà dei piccoli pazienti che escono senza pianti e strilli. “Qui abbiamo trovato una grande organizzazione - raccontano- e personale di una gentilezza estrema. I bambini sono a loro agio e il personale estremamente paziente. Nessuno aveva fretta, erano tutti pronti, a disposizione e in un momento come questo, pensando a quello che passano ad un certo punto mi sono anche commossa”. “Tutto molto bene - aggiunge un’altra mamma -facile, indolore e veloce. Siamo stati accolti molto bene". “Super organizzati – conferma anche un padre - devo dire veramente benissimo”. Per effettuare il vaccino è necessario prenotarsi al numero verde 800638638 (da rete fissa) o allo 02./999599 (da cellulare) oppure sul sito
www.prenotasalute.regione.lombardia.it.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi