meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 21°
Lun, 15/07/2024 - 02:50

data-top

lunedì 15 luglio 2024 | ore 03:43

Ci deve essere anche Milano...

Il capoluogo non è tra le città più votate per il nuovo Monopoli. Presentata una mozione
Attualità - Il Monopoli si rifà il look (Foto internet)

Una notizia che fa sorridere. Però non tutti! Sembra, infatti, che il consigliere comunale del PdL, Alessandro Fede Pellone, abbia invitato il sindaco di Milano, Letizia Moratti, tramite una mozione, ad esprimere la sua opinione ed a prendere posizione. E lo stesso ha fatto anche con l'assessore al Turismo, Alessandro Morelli e con tutti i cittadini. Su che cosa? Molto semplice. Nel famoso gioco da tavolo Monopoli, nato 75 anni fa e che, nel 2011, si appresta ad andare in pensione, lasciando spazio ad una nuova versione, non c'è, ad oggi, ancora il capoluogo lombardo, tra le 22 città italiane che sostituiranno vie, vicoli, parchi e corsi. Da qui, quindi, l'amarezza del consigliere che si è attivato per cercare una soluzione e, soprattutto, per convincere i milanese ad esprimere il proprio voto così da cambiare il corso dei fatti. Ognuno di noi ha, infatti, la possibilità di esprimere la propria preferenza in un sondaggio, che si concluderà il prossimo 28 luglio, sull'apposito sito internet www.monopolyitalia.it. Le votazioni proseguono ma, come detto, ancora Milano non è tra le città più votate e, per questo, bisogna che i milanesi si affrettino. "La mancanza di una presenza di Milano in un gioco così importante e storico - avrebbe commentato il consigliere del PdL - rappresenterebbe, anche se in piccolo, una mancanza di riconoscibilità e quasi una beffa per una città che, in vista dell'Expo 2015, vuole assumere un carattere internazionale". Giusto pensare al Monopoli quando ci sono tante altre situazioni, ben più serie, da risolvere? E' la domanda che, nel frattempo, si stanno facendo molti cittadini del nostro capoluogo.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Rispondi