meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue
Mer, 02/12/2020 - 06:50

data-top

mercoledì 02 dicembre 2020 | ore 07:08

I dieci anni di Instagram

Oltre ai classici selfie, che ormai spopolano, questa piattaforma può insegnare anche qualcosa in fatto di tendenze, ma non solo. Scoprine tutti i segreti con noi.
Rubrica 'Solo cose belle' - La prima immagine di Instagram

Da quando ha fatto la sua comparsa sugli schermi dei nostri telefoni 10 anni fa, Instagram si è trasformato nel social network preferito da milioni di persone. Oltre ai classici selfie, che ormai spopolano, questa piattaforma può insegnare anche qualcosa in fatto di tendenze, ma non solo: per esempio, se si desidera ampliare il proprio vocabolario gastronomico, esistono moltissimi account di cucina. Lo stesso vale per lo sport, i viaggi, i meme o qualsiasi altro tema di carattere generale: esiste sicuramente un profilo per ciascuno di essi.
Gli esperti, di Babbel, la app dedicata all'apprendimento delle abilità linguistiche, ha compilato una lista di 10 profili imprescindibili in differenti ambiti, che permettono agli utenti di farsi una cultura, impratichendosi in una lingua straniera nel mentre, a colpi di like.

I migliori influencer
I social e, in particolar modo Instagram, ci hanno permesso di seguire influencer provenienti da tutto il mondo. Gli appassionati di moda e lifestyle hanno infatti l’imbarazzo della scelta. C’è, per esempio, la tedesca Caroline Daur (@carodaur), con due milioni e mezzo di follower, che propone contenuti sia in inglese che in tedesco. Oppure si potrebbe seguire una delle fashion blogger più celebri di Spagna: la catalana Aida Domenech, in arte Dulceida (@dulceida), che condivide post e storie in spagnolo.

Girare il mondo senza spostarsi dal proprio feed
La fotografia è la grande protagonista di Instagram: i contenuti relativi ai viaggi sono dunque molto diffusi. Il profilo del brasiliano Paulo del Valle (@paulodelvalle) è perfetto per trovare ispirazione per il prossimo grande viaggio e per poterlo pianificare in anticipo, praticando sia il portoghese che l’inglese.

La stampa si è adeguata
Leggere la stampa internazionale e guardare i notiziari di altri Paesi è da sempre uno strumento utile per imparare le lingue: Instagram rende questa attività ancora più accessibile. Gli organi d’informazione di tutto il mondo si sono adeguati a questo formato e pubblicano storie che permettono agli utenti di informarsi sull’attualità consultando la propria timeline. Tra i più seguiti ci sono la britannica BBC (@bbc) o il quotidiano francese Le Monde (@lemondefr).

Contenuti utili orientati all’apprendimento
Nell’ampio panorama degli account da seguire, ci sono anche quelli dedicati ai contenuti linguistici, che, tramite foto e video, offrono agli utenti lezioni di grammatica, vocabolario ed espressioni quotidiane. Ci sono, ad esempio, Giulia Valentina @giuliavalentina, per migliorare la conoscenza dell’inglese, oppure @spanishteacherbarcelona, per imparare lo spagnolo.

L’arte alla portata di tutti
Anche il mondo dell’arte ha trovato il suo spazio su Instagram. L’account @myartisreal espone opere di artisti da tutto il mondo. Anche se la lingua più utilizzata è di solito l’inglese, questo profilo consente l’accesso a una moltitudine di lingue, stili e, naturalmente, contenuti audiovisivi tra i più creativi.

Cibo altamente instagrammabile
Se Internet in generale è diventato il più grande alleato per la maggior parte dei foodie, Instagram in particolare è il social network perfetto per condividere le creazioni ai fornelli e le conoscenze in materia di cucina. Diversi chef, come per esempio l’indonesiano Ignatius Gorby (@badplating), che risiede a Francoforte, condividono ricette, trucchi e immagini spettacolari dei propri piatti che di certo non lasceranno indifferenti gli amanti della cucina internazionale. Una finestra sulla scena culinaria tedesca, che si può imparare a conoscere anche attraverso i video ironici, le ricette pubblicate da @kitchenstories_official.

Il glossario di base di Instagram
Questi sono i termini di base che ciascun utente dovrebbe conoscere per entrare a far parte dell’universo di Instagram:
IG: IG è semplicemente l’abbreviazione di Instagram. A volte ci si riferisce agli utenti di Instagram chiamandoli IGers.
DM (direct message): Un messaggio privato tra due persone, o un gruppo di persone, che non può essere visto da coloro ai quali non è diretto.
Doppio tap (double tap in inglese): Il “doppio tap” è semplicemente un altro modo di “mettere mi piace” a un contenuto pubblicato, dato che toccare due volte consecutivamente un’immagine su Instagram è un metodo per dare un like.
Didascalia (caption in inglese): La breve descrizione che appare sotto una foto. Su Instagram, le didascalie delle immagini possono contenere una citazione divertente o spiegare la storia che sta dietro alla foto e possono includere o meno hashtag. Attenzione alla lunghezza, non sono infinite come su Facebook: sono di circa 2200 caratteri!
Handle: Un altro termine per indicare il nome dell’utente, ossia il nome usato su Instagram per identificare un profilo specifico.
Swipe up: è uno dei termini più famosi e si riferisce a quando, utilizzando lo smartphone, facciamo scorrere il dito dalla parte inferiore alla parte superiore dello schermo per aprire un sito web.
#regram: Condividere il post di qualcun altro all’interno del proprio profilo (“repost”).
#tbt: “throwback Thursday”, ossia recuperare un ricordo del passato e ripubblicarlo di giovedì.
#latergram: pubblicare una foto di un ricordo, di un momento passato.
Meme: questo concetto non si riferisce solo a Instagram nello specifico e fa riferimento a un’immagine o a un video divertente che si propaga rapidamente su Internet.
IGTV (Instagram TV): Un servizio relativo ai video grazie al quale gli utenti possono caricare filmati che durano fino a un’ora.
Sondaggio (poll in inglese): Una domanda a risposta multipla in una storia di Instagram. È uno strumento divertente ed efficace: non tutte le interazioni che avvengono con una storia sono visibili a chi la guarda, ma i risultati del sondaggio lo sono.
Storie in evidenza (highlights in inglese) Storie salvate all’interno del profilo, perché si desidera conservarle oltre le 24 ore.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi