meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue 16°
Lun, 19/10/2020 - 17:20

data-top

lunedì 19 ottobre 2020 | ore 18:11

Vigevano-Malpensa: "Assurdo..."

Luca Del Gobbo (Noi con l'Italia): "Sono sconcertato dalle dichiarazioni del ministro De Micheli sulla bocciatura del progetto della Vigevano-Malpensa. PD locale si mobiliti".
Territorio - Vigevano-Malpensa (Foto internet)

“Sono sconcertato dalle dichiarazioni del ministro De Micheli sulla bocciatura del progetto della Vigevano-Malpensa. Con il collega Curzio Trezzani, ci attiveremo immediatamente per fare il possibile affinché la realizzazione di un’opera così fondamentale non tramonti del tutto”. Lo ha dichiarato il consigliere regionale di Noi con l’Italia, Luca Del Gobbo. “Agli amici del PD locale – aggiunge Del Gobbo –, che nella scorsa amministrazione hanno guidato Magenta, approvando documenti a favore dell’infrastruttura, lancio un appello: intervengano presto e convincano il ministro del loro partito a rivedere le sue posizioni. Purtroppo, quella al governo nazionale si rivela ogni giorno di più un’alleanza a trazione 5 Stelle, dove le scelte retrò hanno la meglio sul riformismo di cui ha bisogno il nostro Paese. Aspetto che gli esponenti democratici del territorio si mobilitino seriamente per un’opera sulla quale i sindaci di tantissimi comuni e della Regione Lombardia si sono da tempo espressi a favore. Vale la pena ribadirlo: la Vigevano-Malpensa costituirebbe un collegamento fondamentale all’aeroporto di Malpensa, all’autostrada Milano-Torino, al Sud-Ovest milanese, a tutto il Vigevanese e al Pavese, sgravando di traffico pesante importanti comuni come Abbiategrasso e Robecco sul Naviglio. Assurdo bocciarne il progetto ora che si era concluso l’iter di approvazione”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi