meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 30°
Lun, 06/07/2020 - 19:20

data-top

lunedì 06 luglio 2020 | ore 20:13

I 'Saggi' della Sanità

Sistema Sanitario Lombardo: creato un 'Gruppo di Saggi' in grado di offrire un'importante consulenza per rendere ancor più efficace l'attività sul territorio.
Milano - Il presidente Attilio Fontana (Foto internet)

"Un 'Gruppo di saggi' in grado di offrire un'importante consulenza per rendere ancor più efficace il Sistema Sanitario Lombardo". Così il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, spiega il significato della creazione di un 'Gruppo di Saggi' "Composto da - dice il governatore - personalità che faranno riferimento a me, nel senso che non andranno a interferire sulle Commissioni già esistenti, che proseguiranno il loro lavoro". Ne faranno parte il professor Giuseppe Remuzzi (direttore dell'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri IRCCS), Gianluca Vago (già rettore dell'Università statale di Milano), Alberto Mantovani (direttore scientifico di Humanitas), Rosanna Tarricone (CERGAS Bocconi), Gianluigi Spata (presidente dell'Ordine dei medici della Lombardia) oltre a Luigi Cajazzo, vicesegretario generale Regione Lombardia. "Cinque personalità - prosegue il presidente Fontana - autorevoli, indipendenti e riconosciute a livello nazionale e internazionale. Professionisti di grandissima qualità, di formazione e idee differenti, che saranno al mio fianco per 'disegnare' nel migliore dei modi l'evoluzione del nostro Sistema Sanitario Regionale". Con i cinque esperti, che hanno già dato disponibilità a offrire il proprio contributo scientifico alla Regione, collaborerà il vicesegretario generale della Regione Luigi Cajazzo. Il 'Gruppo dei Saggi' si interfaccerà direttamente con il presidente Fontana.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi