meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 29°
Mer, 06/07/2022 - 20:50

data-top

mercoledì 06 luglio 2022 | ore 21:52

Giornata di preghiera per il Papa

A cinque anni dalla sua elezione, il sostegno di parrocchie e fedeli
Attualità - Papa durante la messa

Criticato forse perchè l'unico in questa società dell'immagine che ha avuto il coraggio di ammettere le colpe della propria istituzione (basti pensare ad alcuni ambienti del mondo politico ed imprenditoriale), festeggia oggi lunedì 19 aprile 2010, i cinque anni di pontificato Papa Benedetto XVI. Per sostenerlo spiritualmente nel compito affidatogli, la Conferenza Episcopale Italiana ha così deciso di dedicargli la giornata odierna con particolari ricorrenze.
"La Presidenza della Cei invita tutte le comunità ecclesiali a stringersi in quel giorno nella preghiera intorno a lui, centro di unità e segno visibile di comunione. In tale occasione, si individueranno a livello locale le forme più adatte (quali, per esempio, l’Eucaristia, la liturgia della Parola, veglie di preghiera, l’adorazione eucaristica e la recita del rosario) per rendere grazie a Dio per il magistero illuminato e la cristallina testimonianza del Papa. Nello stesso tempo, in quest’ora di prova, la Chiesa in Italia non viene meno al dovere della purificazione, pregando in particolare per le vittime di abusi sessuali e per quanti, in ogni parte del mondo, si sono macchiati di tali odiosi crimini. Confidando nella Sua parola, implora dal Signore energie nuove, perché ne rafforzi la passione educativa, sorretta dalla dedizione e dal generoso impegno di tanti sacerdoti che, insieme ai religiosi, alle religiose e ai laici, ogni giorno si spendono soprattutto nelle situazioni più difficili".
Messe particolari, preghiere e celebrazioni dedicate si svolgeranno così in tutte le parrocchie. Se questo pontificato è così criticato, a nostro parere, è infatti perchè si è avuto il coraggio di rendere pubblici errori ed orrori del passato. Tanti, troppi, hanno cavalcato questo 'mea culpa' accusando la Chiesa e la figura del Santo Padre. Ma perchè scandalizzarci quando qualcuno commette i propri errori e non, come spesso accade in altri ambienti, quando le cose (magari in altre forme o modalità) sono risapute e abitali e vengo accettate con lassismo da parte di tutti?

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Rispondi