meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 14°
Ven, 26/04/2019 - 15:20

data-top

venerdì 26 aprile 2019 | ore 16:27

Il Comitato 'corre' con il presidente

Sabato scorso (13 aprile) il Comitato per Castano ha ufficializzato il suo candidato sindaco: è l'attuale presidente Alberto Moiraghi. Le prime dichiarazioni.
Castano Primo - Alberto Moiraghi

Si definisce un grande appassionato di politica (o per dirla con le sue stesse parole un vero e proprio ‘divoratore’). 50 anni, sposato, due figlie, l’impegno per la sua città e per i suoi concittadini cominciato ormai 20 anni fa e, adesso, la scelta di scendere in campo, in prima persona, per provare a costruire un presente ed un futuro nuovo e diverso. Già, perché da sabato scorso (13 aprile) l’attuale presidente Alberto Moiraghi è ufficialmente il candidato sindaco del Comitato per Castano. Lo storico gruppo civico castanese, insomma, se da una parte non era più un mistero che avrebbe corso, da solo, alle prossime elezioni comunali del 26 maggio, dall’altra si attendeva, invece, di conoscere chi, per usare quel vecchio termine, ci “avrebbe messo la faccia”, e, allora, nel weekend appena trascorso ecco, appunto, anche l’annuncio. “Innanzitutto, permettetemi un ringraziamento particolare alla mia famiglia che, in particolar modo negli ultimi mesi, si è dovuta sobbarcare, specialmente la sera, le mie assenze dovute al fatto che il lavoro da fare è stato tanto per arrivare, oggi, a presentare questa proposta politica. Quindi, un grazie va ai componenti del Comitato che mi hanno sempre dato appoggio e sostegno, e, infine, ai castanesi che, in più occasioni, mi hanno dimostrato il loro affetto e la loro vicinanza. Mentre, per quanto riguarda la decisione di candidarmi, beh… è stata una scelta praticamente o quasi naturale, in quanto faccio politica da sempre con questo realtà e, pertanto, quando il gruppo me l’ha chiesto, non ci ho dovuto pensare nemmeno un attimo su cosa rispondere, perché si tratta della prosecuzione del lavoro portato avanti gli anni e perché accanto ho una squadra valida, competente e di ottime qualità umane e professionali”. Dalla conferma della discesa in campo, dunque, ad un cenno al passato, a ciò che è stato nel quinquennio che si sta per concludere. “Quello che ci è piaciuto poco – spiega – Ed è qualcosa che è accaduto, purtroppo, anche a livello nazionale, ossia la polarizzazione della polemica in una modalità che riteniamo poco utile alla cittadinanza. Noi crediamo, infatti, che serva una politica più ragionata, più riflessiva, più ordinata, meno di pancia e più di testa. Ed è questa la direzione che abbiamo sempre seguito e che vorremmo portare finalmente a Castano per il futuro”. Già, il futuro: diverse le idee e le proposte in mente e sulla carta (inteso come programma elettorale). “I cittadini avranno modo di conoscerle giorno dopo giorno durante la campagna elettorale – conclude – Ribadisco quanto affermato prima, ovvero che un punto cardine sarà quello di andare a rasserenare il clima politica rispetto a quanto si è visto negli ultimi anni; sappiamo che le motivazioni sono tante, certamente le altre forze politiche avranno da dire la loro, però, purtroppo, ci siamo resi conto di come il tasso di litigiosità e di contrapposizione pregiudiziale sia di volta in volta salito a livelli che non credevamo si potessero raggiungere. Ecco, il nostro impegno, alla fine, sarà mirato a svelenire simili situazioni, modificando l’andazzo con il quale ci stiamo confrontando quotidianamente”.

LE PRIME DICHIARAZIONI DI ALBERTO MOIRAGHI

Rispondi