meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 21°
Mer, 05/08/2020 - 08:50

data-top

mercoledì 05 agosto 2020 | ore 09:11

"Una Fiera verso futuro e ricerca"

L'Antica Fiera di San Martino. Tutto pronto per l'edizione 409. Si apre il 12 novembre e poi tanti appuntamenti e momenti tra storia e tradizioni, il 13 e il 14.
Inveruno - L'Antica Fiera di San Martino

Edizione 409^ dell’Antica Fiera di San Martino. I quattro secoli di storia non appesantiscono, ma anzi esaltano l’appuntamento agricolo espositivo a carattere regionale, capace di richiamare nel territorio di Inveruno migliaia di visitatori ogni anno. In questo 2016, la rassegna si svolgerà nelle giornate di sabato 12, domenica 13 e lunedì 14 novembre. “Già dall’anno scorso abbiamo intrapreso un cammino di cambiamento, sostenuto dall’evidenza della profonda crisi che attraversa il mondo agricolo - ci spiega il sindaco Sara Bettinelli - Nel senso più puro del termine, crisi vuol dire scelta. Ciò che funzionava in passato si rivela ora inadatto, e si devono aprire nuove strade. A rassegne ormai tradizionali, come la mostra dei bovini di razza frisona italiana, che ormai non hanno più molto senso per gli stessi operatori del settore, si devono sostituire rassegne di animali che possano costituire valide opportunità perchè allevarli conviene in termini di bilancio energetico. Per questo Associazione Allevatori Lombardia Ovest e Regione Lombardia ci hanno aiutati ad organizzare nel padiglione di viale Piemonte un’esposizione che per la prima volta sposta l’accento sulla biodiversità e sostenibilità nell’allevamento: razze bovine a limitata diffusione, animali da allevamento e da cortile di razze peculiari, dimostrazione di mungitura e lavorazione del latte, riferimenti storici sulla produzione casearia lombarda, percorsi didattici sulla gestione del territorio e sul mantenimento della biodiversità”. Oltre a riproporre l’utile servizio navetta, per cercare di ridurre i disagi nei parcheggi, l’edizione di quest’anno vuole cercare di arricchire ancora di più la proposta formativa ed innovativa del Padiglione Villoresi (Furato). “Quest’anno parleremo di vino, anticamente presente in modo massiccio nelle nostre campagne e oggi quasi inesistente nella città metropolitana milanese; di erbe officinali, aromatiche, antiche e selvatiche come alternative colturali e di produzione; infine, di tecniche di minima lavorazione (strip till, sistemi di posizionamento satellitare, uso dei droni, sistemi di irrigazione a goccia) accompagnate da prove dimostrative in campo”. E poi bancarelle, stand di animali, espositori, iniziative per grandi e bambini... per un appuntamento unico e irrinunciabile.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi