meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 31°
Gio, 18/07/2024 - 12:50

data-top

giovedì 18 luglio 2024 | ore 13:58

Un volume per Mons. Belloli

Monsignor Luigi Belloli, vescovo emerito di Anagni, è scomparso nel 2011. Oggi, per ricordarlo e ricordare le opere, il comune intende realizzare un volume sulla sua vita.
Inveruno - Mons. Belloli durante una celebrazione

Una figura eminente, cui Inveruno sarà sempre riconoscente e devota, quella di Monsignor Luigi Belloli, vescovo emerito di Anagni, in provincia di Frosinone, e cittadino benemerito di Inveruno, dove nacque nel 1923. Scomparso nel 2011 presso la sua casa a Inveruno, le esequie furono celebrate dall’arcivescovo di Milano Cardinal Angelo Scola nella chiesa di San Martino, dove si radunò una folla di fedeli e concittadini che volevano rendergli l’ultimo saluto. Oggi per ricordarlo e ricordare le sue opere, il Comune intende realizzare un volume sulla vita di Monsignor Belloli e sta raccogliendo le manifestazioni d’interesse per poi affidare ufficialmente l’incarico. Il candidato ideale deve poter dimostrare di essere casa editrice e avere specifica e documentata esperienza di pubblicazione di almeno tre testi di carattere storico-documentario e deve individuare un ricercatore, che abbia condotto studi e ricerche su temi storici ed artistici per Enti pubblici, pubblicato almeno tre testi su libri regolarmente registrati con International Standard Book Number (ISBN) ed essere in grado di effettuare ripetuti sopralluoghi negli archivi, nelle Curie, ecc. di Milano, Pavia, Inveruno, Anagni e Roma. Per inviare la propria candidatura o per avere maggiori informazioni, consultare il sito http://www.comune.inveruno.mi.it/ oppure telefonare al numero 02/97288137 o mandare una mail a comune [at] comune [dot] inveruno [dot] mi [dot] it.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Rispondi