meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo coperto, leggera pioggia 15°
Sab, 19/10/2019 - 02:50

data-top

sabato 19 ottobre 2019 | ore 03:58

Dal 'Papa Buono' del Concilio

Viaggi - Sotto il Monte (da internet)

A una settimana dalle celebrazioni per i 50anni del Concilio Vaticano II, a una domenica di distanza dalla festa in memoria dell’elezione del Papa Buono al soglio pontificio avvenuta il 28.10.1958, a un'ora d'auto dal Castanese. In occasione di queste coincidenze per così dire uniche sembra doveroso dedicare un appuntamento della nostra rubrica sul vivere sano e mangiar bene al paese di Sotto Il Monte Giovanni XXIII una delle mete di pellegrinaggio più visitate del nord Italia.
Il piccolo paese bergamasco, poco più di 3500 abitanti, accoglie ogni anno oltre 100 mila visitatori provenienti da tutt'Europa, con un record di visite, 500 mila nell'anno della beatificazione, che si prevede di battere nel prossimo 2013 in occasione dei 50anni dalla morte del “Papa delle famiglie”, il pontefice che rivoluzionò la Chiesa con il suo Concilio. La casa natale del Beato, santuario giovanneo e prossimo museo multimediale sulla sua vita e le opere, si trova nel centro del paese e, attraverso di essa, si raggiunge la sede del P.I.M.E costruita in perfetta sintonia con l'abitazione di corte, all'interno della quale si trovano la statua di Giovanni XXIII e la chiesa della congregazione missionaria, un gioiello, con la sua forma a stella e i colori luminosissimi. A pochi chilometri da Sotto Il Monte poi, nel paese di Imbersago, si raggiunge un altro santuario, quello della Madonna del Bosco, caratteristico per la sua lunga scalinata da percorrere recitando il rosario, in cima alla quale è collocata un'imponente statua del beato Giovanni XXIII appena prima della piccola grotta del miracolo dove sgorga ancora oggi una fonte d'acqua manifestatasi insieme alla Madonna intorno al 1650.
Il territorio dell'isola bergamasca, tuttavia, non è solo fede e santuari, ma anche natura e sapori. A due passi da Sotto Il Monte, infatti, si trovano il Parco dell'Adda coi sui percorsi naturalistici, boschivi e lungo fiume, l'Eco Museo di Leonardo, un museo all'aria aperta con la ricostruzione di alcuni dei progetti più famosi dello scienziato, e il villaggio fantasma di Crespi d'Adda, esempio unico nel sud Europa di perfetto "Villaggio ideale del lavoro" sorto dal nulla intorno all'opificio Crespi e abbandonato dalla metà del secolo scorso, nonché patrimonio dell’UNESCO. E in questo perfetto connubio tra fede e natura, i luoghi dove assaporare la vera cucina bergamasca non mancano di certo: “L'Osteria Don Lisander” e “Il Ristoro Alpino” a Sotto Il Monte sono solo alcuni esempi di ottime mangiate a prezzi contenuti, come anche i B&B “La Costa” e “Gavardo”, a Villa d'Adda, sono ottime soluzioni per chi intende godersi un finesettimana tra spiritualità e relax. In entrambi i B&B il pernottamento non supera mai i 50€ a notte per una matrimoniale e l'ospitalità la fa sempre da padrone. Proprio come la bontà d'animo verso il prossimo che predicava sempre Papa Giovanni, il Papa Buono.

Rispondi