meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue 20°
Mer, 03/06/2020 - 19:20

data-top

mercoledì 03 giugno 2020 | ore 20:19

Piantagione di marijuana in casa

San Vittore Olona - Marijuana in casa

I carabinieri della Stazione di Cerro Maggiore, ieri pomeriggio, hanno arrestato un giovane 20enne, L.M., di San Vittore Olona, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Avuta la notizia che il giovane coltivava in casa la marijuana, i carabinieri si sono recati a casa del giovane, dove però, seppur sentissero dei rumori all’interno dell’abitazione, la porta non veniva aperta, nonostante ripetute chiamate. I carabinieri si sono quindi nascosti nei pressi della casa e hanno atteso circa un’ora l’arrivo di una donna, risultata poi la mamma del giovane, che stava rientrando in casa. Qualificatisi, sono entrati in casa ma del giovane non vi era traccia, era infatti fuggito dal garage dove, all’interno, i carabinieri hanno trovato circa un kg e mezzo di marijuana in foglie, mezzo kg di sole foglie in un sacchetto,un grosso ventilatore in funzione, bottiglie di fertilizzante, una bilancia di precisione, nove vasi in plastica con piante di marijuana piantumate, apparecchiatura artigianale per il riscaldamento delle piante , che venivano inserite all’interno di un grande armadio adattato tipo “serra” con riscaldatori e materiali riflettenti, oltre a fogli riportanti le spiegazioni dei trattamenti chimici per la coltivazione.
Tutto il materiale è stato sequestrato, nel frattempo i carabinieri hanno rintracciato il giovane coltivatore mentre camminava a piedi lungo via Rosselli e che ha ammesso di essere l’artefice della coltivazione casalinga di marijuana.
Il ragazzo è stato quindi arrestato e oggi verrà giudicato con rito direttissimo presso la Procura di Milano.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi