meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue 22°
Lun, 27/05/2024 - 16:50

data-top

lunedì 27 maggio 2024 | ore 17:59

L'ex campione italiano Paparo torna sul ring a Milano

Sabato 13 aprile, allo storico PalaLido-Allianz Cloud di Milano, l’ex campione d’Italia dei pesi leggeri (60 kg) Under 22 Francesco Paparo (22 anni, 7 vittorie e 1 pari da professionista) affronterà Jacopo Lusci (35 anni, 8 vittorie, 7 sconfitte e 1 pari) sulla distanza delle 8 riprese nel corso della manifestazione The Art of Fighting 5.
Sport - Boxe

Sabato 13 aprile, allo storico PalaLido-Allianz Cloud di Milano, l’ex campione d’Italia dei pesi leggeri (60 kg) Under 22 Francesco Paparo (22 anni, 7 vittorie e 1 pari da professionista) affronterà Jacopo Lusci (35 anni, 8 vittorie, 7 sconfitte e 1 pari) sulla distanza delle 8 riprese nel corso della manifestazione The Art of Fighting 5.

“Francesco si sta preparando al meglio – commenta Francis Rizzo, fondatore del Francis Boxing Team di Rho ed allenatore di Francesco Paparo (che è anche suo nipote) – allenandosi due volte al giorno, per sei giorni alla settimana nella mia palestra insieme agli altri pugili del mio team ed al cubano Daniel Quiroz. Quest’ultimo pesa 76 kg, ma sul ring si muove con la rapidità e l’agilità di un peso leggero ed ha sostenuto 4 incontri professionistici con un bilancio di 3 vittorie e 1 sconfitta. Jacopo Lusci ha combattuto due volte per il titolo italiano, perdendo ai punti, ma ben figurando. Nel 2019 ha perso contro il campione dei pesi supergallo Alessio Lorusso (contro cui aveva pareggiato qualche anno prima). Nel 2021 è stato il campione dei pesi piuma Davide Tassi (che è ancora imbattuto con un record di 15-0) a battere Jacopo Lusci. Insomma, Jacopo Lusci è un pugile che ha una buona esperienza e non deve essere sottovalutato. La distanza di 8 riprese non mi preoccupa, ho sempre allenato Francesco per sostenere 10 riprese. Il match contro Jacopo Lusci sarà il nono della carriera professionistica per Francesco e quindi è importantissimo perché per sfidare il campione d’Italia è indispensabile aver sostenuto almeno dieci incontri. Il decimo è già fissato per maggio quando organizzerò Ring Roosters a Rho. Francesco non ha problemi a scendere nella categoria dei pesi superpiuma e quindi decideremo più avanti se combattere per il tricolore dei pesi leggeri o per quello dei superpiuma. Nel suo ultimo combattimento, lo scorso febbraio all’edizione di Ring Roosters svoltasi all’MGM di Milano, Francesco ha demolito il costaricano Juan Tomas Santos in sei riprese dimostrando di avere la potenza per vincere prima del limite.”

Come sempre, anche il 13 aprile, al PalaLido-Allianz Cloud, Francesco Paparo sarà sostenuto dai suoi numerosi tifosi che lo hanno soprannominato King Papachenko perché il suo stile di combattimento ricorda quello del fuoriclasse ucraino Vasily Lomachenko, campione olimpico nel 2008 e nel 2012 e campione mondiale dei pesi piuma, superpiuma e leggeri da professionista.

“Combattere al PalaLido-Allianz Cloud è importante per Francesco – spiega Francis Rizzo – perché è uno degli impianti in cui si è fatta la storia del pugilato a Milano e dove tanti campioni hanno conquistato e difeso titoli europei e mondiali. Sono certo che sabato 13 aprile, Francesco batterà Jacopo Lusci e mi auguro che proprio allo storico palazzetto di Piazzale Stuparich possa diventare campione d’Italia nel prossimo futuro.”

Dal febbraio 2016 al dicembre 2021, Francesco Paparo ha avuto una bella carriera da dilettante culminata con la vittoria del campionato italiano Under 22 nel luglio 2021 a Cascia in Umbria. In quell’occasione, Francesco ha disputato quattro match in altrettanti giorni (dal 7 all’11 luglio) superando Raffele Lasco, Hajriz Buletini, Daniele Oggiano e Youssef Al Mouchid.

Francis Rizzo ha fondato il Francis Boxing Team nel 2012, in Via Stoppani 4-A a Rho, alle porte di Milano dove allena persone comuni che vogliono mantenersi in forma praticando il pugilato, pugili dilettanti e professionisti. Come organizzatore, ha creato Ring Roosters, una serie di eventi che hanno lo scopo di far combattere giovani pugili in modo che possano costruirsi il record necessario per diventare sfidanti al titolo italiano.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento