meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nessuna nuvola significante
Mar, 12/11/2019 - 18:50

data-top

martedì 12 novembre 2019 | ore 19:32

"Grande lavoro di squadra"

Il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, e le olimpiadi invernali 2026 a Milano - Cortina: "Il risultato è il frutto dell'impegno e della collaborazione".
Sport / Milano - Una delegazione di Regione Lombardia

“L’aggiudicazione dei Giochi olimpici invernali 2026 è la dimostrazione che quando le Amministrazioni lavorano insieme, senza distinguo e con un obiettivo sincero, si possono vincere tutte le battaglie. La collaborazione perfetta tra Lombardia e Veneto ha consentito di realizzare quello che appariva un sogno”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana intervenendo in Consiglio Regionale durante la relazione sull’aggiudicazione delle Olimpiadi a Milano-Cortina. “Ci abbiamo creduto fin dal principio - ha sottolineato - e siamo andati avanti senza paura, anche quando c’era da esporsi per le garanzie di 400 milioni di euro che inizialmente il Governo non voleva sostenere. Per fortuna poi questa pecca è stata sanata e senz’altro ciò ha aiutato i commissari del Cio a dare al nostro Paese questa grande opportunità. Non dobbiamo, però, dimenticare che gli artefici principali della vittoria sono state le nostre due regioni”. “Il nostro dossier - ha proseguito Fontana - era di gran lunga migliore di quello degli avversari. Una proposta che coinvolgeva i nostri territori, luoghi meravigliosi come Milano, la Valtellina e Cortina, con piste riconosciute a livello internazionali. Che ha mostrato la nostra essenza, la nostra storia”. “Voglio sottolineare un altro elemento che ha decretato il risultato - ha concluso Fontana - vale a dire le nostre campionesse. La scelta presa all’ultimo momento di dare spazio durante la presentazione finale alle atlete è stata azzeccata. Sono loro che hanno permesso di mostrare e rappresentare un’altra faccia dell’ Italia. Un Paese giovane, fresco, pieno di entusiasmo che aveva voglia di vincere questi giochi. Questa è l’Italia che vogliamo, che guarda avanti senza paura di niente e che vince le scommesse”.

Invia nuovo commento