meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 12°
Lun, 28/09/2020 - 23:20

data-top

martedì 29 settembre 2020 | ore 00:26

Un piccolo aiuto a chi non ha più nulla

Siamo tornati a Milano, di nuovo accanto a chi vive per strada. Abiti e alimenti: è stata davvero straordinaria la generosità dei nostri lettori e dei cittadini del territorio.
Inchieste - Un aiuto a chi vive per strada (Foto Eliuz Photography)

Eccoci di nuovo a Milano, prima in periferia e poi in centro e viceversa. Perché c’eravamo lasciati con una promessa e oggi quella promessa è diventata realtà grazie ai tanti nostri lettori. Siamo tornati là, per strada, accanto a chi purtroppo non ha più nulla (o quasi). Non ha un casa dove andare la sera, non ha un lavoro, non ha un pasto caldo nè tantomeno un letto sul quale dormire, non ha il calore e l’affetto di un familiare, di un parente oppure di un amico. Uomini e donne, giovani e adulti con alle spalle un passato e storie differenti, ma tutti adesso accomunati dallo stesso identico destino. Su un marciapiede, sotto un portico, in uno dei tunnel della metropolitana, su una panchina o sugli scalini di un esercizio commerciale, di un’abitazione e di una palazzina, infatti, è qui che vivono ed è qui che, solo poche settimane fa, avevamo trascorso con loro un po’ di tempo, prima di salutarli appunto con la promessa che ci saremmo attivati come giornale con una raccolta di materiale vario (abiti, generi alimentari, ecc...) che avremmo quindi consegnato a ciascuno. Il giorno, allora, è arrivato proprio agli inizi di questa settimana e martedì siamo ritornati per le vie del capoluogo. Avevamo davvero tantissime cose (maglioni, cappotti, pantaloni, sciarpe, cappelli, guanti, magliette, camicie e ancora biscotti, carne in scatola, pasta, fino a scarpe e donazioni, ecc...), perché la generosità delle persone, dei lettori (e non solo) è stata straordinaria ed eccezionale. Solo poche ore dopo che avevamo lanciato, tramite le colonne di Logos e sul nostro sito internet (www.logosnews.it), l’iniziativa, infatti, già in redazione c’era un po’ di tutto e il materiale è continuato a crescere di ora in ora. Una buona parte, quindi, l’abbiamo distribuita l’altro giorno, ma a Milano ci andremo di nuovo a breve per proseguire le consegne e provare così a regalare loro un presente e un futuro magari migliore. E’ solo un piccolo, piccolissimo gesto (lo sappiamo; e avremmo voluto fare molto di più), ma se messo assieme a tutte le altre azioni di solidarietà e aiuto, può essere importante. Perché dietro a quei sorrisi, a quelle strette di mano, a quegli abbracci, a quelle pacche sulle spalle e a quei grazie di queste persone quando abbiamo consegnato quanto raccolto, c’è un significato ben più profondo. Il dono più grande, alla fine, ce l’hanno fatto proprio loro, ricordandoci con un semplice sguardo oppure con una normalissima parola che l’umanità e la dignità vanno al di là di ciò che abbiamo o non abbiamo. La dignità e l’umanità sono più forti di tutto. (FOTO ELIUZ PHOTOGRAPHY)

GRAZIE AI NOSTRI LETTORI. LA PROMESSA E' DIVENTATA REALTA'

Grazie, grazie e ancora grazie. Ma, oggi, quei grazie vogliamo girarli a voi, ai tanti nostri lettori, perché se non era appunto per loro questa iniziativa non sarebbe potuta andare in porto. Ce l’abbiamo fatta, siamo riusciti a consegnare diverso materiale a queste persone che purtroppo non hanno più nulla e il merito è dei tantissimi cittadini del nostro territorio che hanno risposto fin da subito (e in maniera davvero straordinaria) al nostro precedente appello lanciato sul numero scorso (3 dicembre) di Logos. Volevamo provare anche noi, nel nostro piccolo, a dare un aiuto e un sostegno e proprio grazie ai lettori oggi le parole si sono trasformate in un gesto concreto. Batte forte, insomma, il cuore dell’Alto Milanese, perché di nuovo e come sempre quando c’è da dare il proprio sostegno, quest’area risponde presente. Ancora grazie, allora. Grazie per esserci stati. Grazie per la grande disponibilità.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento