meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Alcune nuvole 32°
Ven, 19/07/2024 - 16:50

data-top

venerdì 19 luglio 2024 | ore 17:13

Una 'Estate in Dicembre'

Firmato dalla pluripremiata autrice spagnola Carolina África Martín Pajares , ‘Estate in dicembre’ sarà in scena al Teatro Menotti dal 30 aprile al 5 maggio. Una storia corale, vivace, vibrante, tutta al femminile: dirette da Andrea Collavino, le cinque attrici in scena - Fiammetta Bellone, Elsa Bossi, Sara Cianfriglia, Elena Dragonetti, Alice Giroldini – rappresentano generazioni diverse all’interno della stessa stravagante famiglia.
Teatro - 'Estate in Dicembre'

Firmato dalla pluripremiata autrice spagnola Carolina África Martín Pajares , ‘Estate in dicembre’ sarà in scena al Teatro Menotti dal 30 aprile al 5 maggio. Una storia corale, vivace, vibrante, tutta al femminile: dirette da Andrea Collavino, le cinque attrici in scena - Fiammetta Bellone, Elsa Bossi, Sara Cianfriglia, Elena Dragonetti, Alice Giroldini – rappresentano generazioni diverse all’interno della stessa stravagante famiglia. Sono madri, figlie, nonne, alle prese con l’amore e la morte, le ribellioni e gli affetti, le speranze, il dolore e i sogni. 

Accomunate solo dalla ricerca incessante di quella cosa incerta chiamata felicità, le cinque donne cercano di separarsi ma a legarle indissolubilmente è un groviglio di sentimenti. Una storia apparentemente semplice, quotidiana, minimale: eppure nel fluire dei mille discorsi che si intrecciano c’è un ritratto lucido, a tratti crudele, ma impastato di tenerezza. 

Tradotto e rappresentato in Italia grazie al fortunato incontro tra la drammaturga e alcune delle attrici in scena, lo spettacolo porta gli spettatori ad affezionarsi a queste cinque donne, così diverse tra di loro, protagoniste di vicende e dinamiche in cui è immediato riconoscersi (non a caso a questo primo testo ha fatto seguito un sequel, Autunno in aprile, che è stato successivamente messo in scena dal Teatro Nazionale di Genova con lo stesso cast).  Estate in dicembre è una commovente e divertente saga matriarcale capace di parlare a tutti, che piacerebbe a Pedro Almodovar per quel suo clima da Donne sull’orlo di una crisi di nervi e per quella inesausta ricerca di riscatto attraverso l’amore. 

CAROLINA ÁFRICA MARTÍN PAJARES

(Madrid 1980), dopo gli studi Real Escuela Superior de Arte Dramático (RESAD) di Madrid, ha proseguito nella attività teatrale sia come attrice e regista, sia come drammaturga. La notorietà nazionale giunge proprio grazie alla prima edizione di Verano en Diciembre con cui si aggiudica il prestigioso Premio Calderón de la Barca nel 2012 e numerosi altri riconoscimenti. Successo poi replicato con Vientos de Levante (presentato al Teatro Espanol nel 2017) e con le opere successive, allestite in molti paesi del mondo e tradotte in numerose lingue. 

(Madrid 1980), dopo gli studi Real Escuela Superior de Arte Dramático (RESAD) di Madrid, ha proseguito nella attività teatrale sia come attrice e regista, sia come drammaturga. La notorietà nazionale giunge proprio grazie alla prima edizione di Verano en Diciembre con cui si aggiudica il prestigioso Premio Calderón de la Barca nel 2012 e numerosi altri riconoscimenti. Successo poi replicato con Vientos de Levante (presentato al Teatro Espanol nel 2017) e con le opere successive, allestite in molti paesi del mondo e tradotte in numerose lingue. 

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Rispondi