meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Mar, 07/12/2021 - 20:50

data-top

martedì 07 dicembre 2021 | ore 20:12

Violenza donne: protocollo Regione-Ordine avvocati

Sottoscritto a Palazzo Lombardia il protocollo d'intesa tra la Regione, l'Ordine degli avvocati di Milano e l'Unione Lombarda Ordini Forensi per gli interventi di prevenzione, contrasto e sostegno a favore di donne vittime di violenza.
Milano - Violenza donne: protocollo

Sottoscritto a Palazzo Lombardia il protocollo d'intesa tra la Regione, l'Ordine degli avvocati di Milano e l'Unione Lombarda Ordini Forensi per gli interventi di prevenzione, contrasto e sostegno a favore di donne vittime di violenza. Presenti l'assessore regionale alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità, Alessandra Locatelli, la vicepresidente dell'Ordine degli Avvocati di Milano, Paola Boccardi, e il presidente di Ulof, Angelo Proserpio. "Regione Lombardia compie un ulteriore passo in avanti nel contrasto alla violenza contro le donne - ha dichiarato l'assessore Locatelli - Con la firma di questo protocollo intendiamo approfondire anche l'assistenza legale gratuita a sostegno delle donne vittime di violenza, nonché l'attivazione di percorsi formativi professionalizzanti sul tema rivolti agli avvocati lombardi. L'obiettivo è dare seguito a quanto previsto nel Piano Quadriennale Regionale per le politiche di parità, prevenzione e contrasto alla violenza contro le donne che, nell'ambito dell'Asse Protezione e Sostegno, individua tra le priorità il garantire una formazione periodica agli operatori dei Servizi territoriali che entrano in contato con le donne vittime di violenza e loro figli, riconoscendo l'Ordine degli Avvocati quale soggetto importante per garantire l'operatività delle reti territoriali interistituzionali territoriali antiviolenza. Ringrazio l'Ordine degli avvocati di Milano e l'Unione Lombarda Ordini Forensi per la collaborazione a questo importante progetto". "I dati nazionali sui femminicidi in Italia nell'ultimo anno - ha evidenziato la vicepresidente dell'Ordine degli Avvocati di Milano Paola Boccardi - sono impressionanti. Parliamo di uno ogni 72 ore e quindi di più di 10 al mese e di 120 all'anno. Dati che ci dicono come questa sia un'emergenza permanente. Per questo firmare come Ordine degli Avvocati di Milano per la sesta volta il protocollo con Regione Lombardia per offrire il sostegno delle nostre competenze e sensibilità alle donne vittime di violenza non è un'opzione ma un dovere civico e professionale. Leggiamo in queste ore che il Governo ha stanziato 90 milioni di euro per finanziare iniziative istituzionali e sociali utili al contrasto alla violenza sulle donne ed è un ulteriore segnale che stiamo tutti remando nella stessa direzione. Ricordandoci che la giornata di domani è letteralmente per l''eliminazione' della violenza sulle donne. Per questo non bastano le azioni di sensibilizzazione, ma bisogna davvero tutti e tutte dare una svolta con un contributo concreto e operativo". Nel merito è intervenuto anche il presidente di Ulof, Angelo Proserpio: "L'Unione Lombarda Ordini Forensi firma con piena convinzione di intenti il protocollo per la realizzazione di interventi a sostegno delle donne vittime di violenza. La coscienza di questa grave ferita sociale e la capacità di prevenirne i terribili effetti scaturisce da un'azione diffusa di sensibilizzazione da parte delle reti antiviolenza territoriali e dalla formazione specialistica diretta agli avvocati chiamati alla tutela delle donne e in genere di tutte le vittime vulnerabili. Le nuove azioni previste in questo nuovo progetto costituiscono il seguito di quelle intraprese fin dal 2014, immediatamente dopo l'emanazione della legge sulla violenza di genere, che hanno permesso di formare studenti, operatori del terzo settore e centinaia di avvocati con la composizione di una utilissima banca dati giurisprudenziale".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi