meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nessuna nuvola significante -4°
Lun, 06/12/2021 - 04:50

data-top

lunedì 06 dicembre 2021 | ore 04:45

Auto: chiuso bando sostituzione

Si è chiusa il 1° ottobre la seconda finestra del bando per la sostituzione dei veicoli inquinanti destinato ai cittadini.
Motori - Bando auto (Foto internet)

Si è chiusa il 1° ottobre la seconda finestra del bando per la sostituzione dei veicoli inquinanti destinato ai cittadini. Mentre è ancora aperta quella destinata agli enti pubblici, per il quale al momento sono state prenotate oltre la metà delle risorse disponibili. "Un buon risultato - commenta l'assessore all'Ambiente e Clima - che vede l'apprezzamento da parte dei cittadini di questa misura. Abbiamo potuto constatare che è cresciuta la consapevolezza da parte di tutti, che occorre andare verso la mobilità sostenibile e che non inquina. Il 70% delle domande da parte dei cittadini e l'80% delle domande da parte degli enti pubblici vanno proprio in questa direzione. Infine, guardando al dato delle sole auto elettriche, abbiamo riscontrato che gli enti pubblici hanno presentato il doppio delle domande (78% contro 38%), segno di una consapevolezza ancor maggiore nelle istituzioni". Quasi il 70% delle domande è stato per auto a zero o bassissime emissioni. Le domande sono state 18.229 per 46,2 milioni di euro. Il 38% delle domande sono state per auto elettriche, il 31% per le ibride, il 20% per veicoli a benzina, il 7% per auto Gpl, il 3% per autovetture diesel e l'1% per auto a metano. Per gli enti pubblici, invece, il 78% delle domande è stato per veicoli elettrici e il 2% per quelli ibridi. Completano le domande l’8% per i veicoli a Gpl, il 7% per quelli a gasolio e il 5% per quelli a benzina.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi