meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 17°
Ven, 23/04/2021 - 10:50

data-top

venerdì 23 aprile 2021 | ore 11:00

"Per sostenere imprese, serve riaprire"

Il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, e l'assessore allo Sviluppo Economico, Guido Guidesi, hanno incontrato gli esponenti di Confesercenti Lombardia.
Milano - Palazzo Lombardia (Foto internet)

Il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, e l'assessore allo Sviluppo Economico, Guido Guidesi, hanno incontrato gli esponenti di Confesercenti Lombardia Andrea Panini, vicepresidente vicario, Filippo Caselli, direttore, Antonio Terzi, rappresentante delle librerie e cartolibrerie, e Marco Copeta di Abivt. Il tema del colloquio, richiesto dalla categoria economica, si è incentrato sulle proposte che gli stessi esercenti stanno presentando in tutte le sedi istituzionali fino ad arrivare al presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Un vero e proprio manifesto dal titolo più che significato 'Portiamo le imprese fuori dalla pandemia' che vuole indicare le azioni urgenti per far superare a tutto il settore la drammatica crisi in cui è precipitato con l'emergenza coronavirus. Il presidente Fontana e l'assessore Guidesi hanno garantito a Confesercenti "un impegno costante e continuo di Regione Lombardia nei rapporti con il Governo centrale per arrivare al superamento delle attuali restrizioni con una programmazione delle riaperture degli esercizi utilizzando i protocolli decisi già tempo fa dal ministero della Salute". Fontana e Guidesi hanno, altresì, ribadito ai rappresentanti di Confesercenti "L'attenzione della Regione nei loro confronti anche attraverso le misure di natura economica che in questi mesi sono state adottate dalla Giunta soprattutto per venire incontro alle esigenze finanziarie di queste imprese", sottolineando infine che "l'unico vero strumento di sostegno rimane la ripresa delle attività stesse".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi