meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue 16°
Sab, 19/10/2019 - 17:50

data-top

sabato 19 ottobre 2019 | ore 18:06

Parata di campioni per il MiTo

Folla in piazza Liberazione e via Roma dove gli atleti hanno sfilato per la passerella, prima della partenza vera e propria lungo la ex statale 11.
Magenta - Alcuni campioni prima della Milano Torino 2019

Parata di grandi campioni questa mattina a Magenta per la partenza della classicissima di fine anno, la Milano Torino. Non poteva esserci tempo più consono, con una leggera pioggerella, ad annunciare la corsa autunnale. Folla in piazza Liberazione e via Roma dove gli atleti hanno sfilato per la passerella, prima della partenza vera e propria lungo la ex statale 11. Con lo start dato, per l’occasione, dagli uomini in uniforme tipica risalente al 4 giugno 1859. Ad accogliere la carovana è stato il sindaco padrone di casa Chiara Calati, insieme all’assessore allo Sport Luca Aloi. La presentazione delle squadre è stato un momento particolarmente intenso al quale hanno partecipato centinaia di cittadini. Al via c’era il fresco vincitore del campionato del mondo Mads Pedersen della Trek Segafredo che ha indossato la maglia iridata dopo la prova nello Yorkshire, in Inghilterra, nella quale ha battuto sul finale l’azzurro Matteo Trentin. Ma c’era anche l’ultimo vincitore del Tour de France, il colombiano Igan Bernal della Ineos e numerosi altri atleti di primissimo livello. C’era ad esempio, Alejandro Valverde della Movistar, ma anche Adam Yates della Mitchelton, Philippe Gilbert della Quick Step e tanti altri. Dopo la prima parte completamente pianeggiante (e non per questo meno dura, visto che all’altezza di Abbiategrasso due ciclisti hanno sono stati costretti al ritiro in seguito ad una caduta), arrivati nel Monferrato le strade cominceranno a farsi più dure per concludere nel tratto finale con l’impegnativa salita verso la basilica di Superga. Per il secondo anno consecutivo Magenta entra nella storia, o nel ‘Mi To’ come è stato detto da molti. Complici le scuole chiuse tantissimi ragazzi hanno assistito all’evento. Importante il servizio d’ordine garantito con carabinieri, agenti della Polizia di Stato e della Polizia locale dislocati sul territorio insieme a decine e decine di volontari delle più diverse associazioni del territorio.

Rispondi