meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Alcune nuvole 30°
Lun, 17/06/2019 - 17:50

data-top

lunedì 17 giugno 2019 | ore 18:33

'Donne di ieri e di oggi'

L'Amministrazione comunale di Cuggiono ha premiato i temi degli studenti della scuola Media. Lettere e riflessioni sulla storia e sulle conquiste delle donne nel mondo.
Cuggiono - La premiazione degli studenti

Sabato 16 marzo, nella sala consiliare di Cuggiono, sono stati consegnati attestati di merito per tre giovani studenti della Scuola Secondaria di I° grado, autori di temi circa la condizione delle donne nel passato e nel presente. Un modo inusuale di celebrare la Giornata Internazionale della Donna, scelto dall’Amministrazione Comunale su proposta del sindaco Maria Teresa, perché ha dato voce all’opinione dei ragazzi. Tre classi terze della scuola media hanno sviluppato due tracce: ‘Immagina di scrivere una lettera a una donna dell’Ottocento: spiegale cosa vuol dire essere una donna oggi e come si è arrivati a ricoprire ruoli diversi nella società dell’età contemporanea’ e ‘La donna uscì dalla costola dell’uomo, non dai piedi per essere calpestata, non dalla testa per essere superiore, ma dal lato per essere uguale, sotto il braccio per essere protetta e accanto al cuore per essere amata’. Rifletti su questa frase di William Shakespeare ed esponi le tue considerazioni sulla condizione della donna oggi, nel tuo Paese e nel mondo, ricordando non solo le conquiste raggiunte, ma anche le innumerevoli situazioni in cui le donne si ritrovano, ancora oggi, ad essere discriminate a causa della loro appartenenza di genere”. Alla commissione, che ha giudicato gli scritti dei partecipanti, sono arrivati 45 temi. E sabato, alla presenza delle autorità cittadine e del consigliere regionale Curzio Trezzani, sono stati consegnati nove attestati di partecipazione per lavori particolarmente meritevoli, ricevuti da: Ana Bobric, Greta Cattaneo, Sabrina Garavaglia, Martina Mattiello, Federica Milianti e Laura Sertorio. Francesca Cislaghi, Martina Grassi e Leonardo Preda sono stati i tre ragazzi premiati; i loro temi hanno colpito la commissione per aderenza alla traccia, coerenza e struttura del testo, originalità e conoscenza dei contenuti. “I lavori esaminati erano ben realizzati- ha commentato Giuseppina Panza, consigliere- Abbiamo fornito ai ragazzi informazioni circa la storia di genere; in questo modo hanno potuto, e potranno anche in futuro, formarsi una loro opinione indipendente”. Francesca, Martina e Leonardo hanno sottolineato l’importanza delle battaglie per il diritto di voto e condizioni di lavoro migliori, fino a quelle culturali, ma hanno riconosciuto che la parità di genere non è stata ancora raggiunta perché, in alcune circostanze, le discriminazioni sono ancora forti e condizionano la vita, insieme alla realizzazione personale, di numerose donne.

Rispondi