meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Mer, 11/12/2019 - 09:50

data-top

mercoledì 11 dicembre 2019 | ore 10:31

People 2 marzo

Una manifestazione nata, in un primo momento, per contestare le politiche restrittive del governo sull’immigrazione ma che ora intende combattere tutti i tipi di discriminazione.
Milano - People 2 marzo, il logo

Una manifestazione nata, in un primo momento, per contestare le politiche restrittive del governo sull’immigrazione ma che ora intende combattere tutti i tipi di discriminazione, perché ciò che conta è “battersi per il riscatto dei più deboli: ciascuno di noi è prima di tutto una persona”: ‘ People, prima le persone’ è prevista per sabato 2 marzo e, secondo quanto affermato dagli organizzatori, si intende sollevare la necessità “di politiche sociali nuove ed efficaci, per il lavoro, la casa, per i diritti delle donne, per la scuola e a tutela delle persone con disabilità”. Nell’appello scritto per dare vita all’iniziativa si legge che “le differenze – legate al genere, all’etnia, alla condizione sociale, alla religione, all’orientamento sessuale, alla nazione di provenienza e persino alla salute, non devono mai diventare un’occasione per creare nuove persone da segregare, nemici da perseguire e ghettizzare o individui da emarginare”. Le adesioni alla manifestazione, che avrà inizio alle ore 14 in via Palestro, angolo Corso Venezia, sono numerose. Tra i promotori ricordiamo: Acli Milano, Monza e Brianza, Actionaid, Anpi Provincia di Milano, Comitato Insieme senza muri, I Sentinelli di Milano, Mamme per la pelle, Amnesty International Italia, Amref Health Africa, Anolf Milano, Arci Milano, Monza, Brianza e Lodi, Associazione Afrofashion, Camera del Lavoro di Milano, Casa della Carità, Centro Italiano Aiuti all’Infanzia (CIAI), Cisl Milano, Comunità di Sant’Egidio Milano, Emergency Ong Onlus, Festival dei Diritti Umani, Festival Goes Divercity, Libera Milano, Nowalls, Passepartout Rete di imprese sociali, Razzismo brutta storia, Terres des Homes, Uil Milano e Lombardia.

Rispondi