meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 16°
Mer, 17/07/2019 - 05:50

data-top

mercoledì 17 luglio 2019 | ore 06:19

La spesa con 'GASBusca'

Il Gruppo di Acquisto Solidale è partito ormai 5 anni fa in paese e ad oggi conta più o meno una ventina di famiglie. Spesa sana, prezzi vantaggiosi e si fa comunità.
Buscate - 'GASBusca'

Tutti, quando dobbiamo andare a fare la spesa, ci rechiamo al supermercato, per acquistare beni di prima necessità e tutto quanto ci occorre per la gestione della famiglia e della casa. Ma questo non è l’unico modo di fare approvvigionamenti. Se vi dicessi che esistono anche i GAS? Un GAS è un Gruppo di Acquisto Solidale, ovvero un gruppo di persone che vogliono decidere di fare acquisti basati sulla qualità del prodotto (essenzialmente di coltivazione biologica) e con un prezzo equo sia per il produttore che per il consumatore. A Buscate si chiama GASBusca, esiste da ormai 5 anni e conta più o meno una ventina di famiglie “in aumento”, ci tengono a precisare i referenti. “GASBusca è la risposta al consumo di massa basato esclusivamente sul prezzo e sul mercato globale – spiega Sara Gazzardi, referente del gruppo - che cerca di creare un legame tra produttore e consumatore, tra territorio e distribuzione dei prodotti agricoli, prestando particolare attenzione anche all’aspetto solidale”. L’obiettivo? “L’esigenza di acquistare prodotti biologici ed ecologici, possibilmente a km 0, a prezzi vantaggiosi e provenienti da piccoli produttori locali, o da altre regioni quando si tratta di colture non autoctone, insieme all’intento di creare un rapporto di assoluta parità tra chi produce e chi consuma”. Ma come funziona? “È molto semplice: il referente apre l’ordine in google drive, comunicandolo ai soci attraverso una mail. I soci interessati vi accedono e indicano i prodotti desiderati con le quantità. Due gasisti a turno vengono incaricati di andare a recuperare la merce dai produttori. Il ritiro, poi, avviene nella sede in Vicolo Bonghi a Buscate, generalmente il sabato intorno alle 10.30”. E non pensate che si possano acquistare solo frutta e verdura: “I prodotti che si comprano tramite il GAS sono tanti e soddisfano ogni aspetto della vita quotidiana: dagli alimentari (frutta, verdura, farine, pasta, olio, carne, pesce, formaggi...), alle bevande (vino e birra), ai prodotti per l’igiene personale e della casa (cosmetici e detersivi). Sono tutti prodotti buoni, sani, sicuri e rispettosi di noi e dell’ambiente in cui viviamo”. Iscriversi è altrettanto semplice: basta mandare una mail a gasbusca [at] gmail [dot] com, da quel momento si aprirà un periodo di prova per consentire al potenziale gasista di capire se è un metodo di fare la spesa che può piacergli e solo dopo il suo ok, si procederà all’iscrizione ufficiale con il versamento della quota associativa di 10 euro. “GASBusca non è solo prodotti genuini ad un prezzo inferiore, ma anche un modo di tornare a fare comunità, sulla base di valori sani”.

Rispondi