meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue, leggera pioggia
Mer, 28/02/2024 - 01:20

data-top

mercoledì 28 febbraio 2024 | ore 01:32

Il real time marketing

Quando parliamo con un’altra persona, di solito, affrontiamo argomenti di attualità. È la stessa cosa che cercano di fare i brand (quelli più bravi) sui social network.
Comunicaré - La comunicazione sui social (Foto internet)

Quando parliamo con un’altra persona, di solito, affrontiamo argomenti di attualità. Chiacchierando del più e del meno, in questo momento potremmo commentare la situazione politica italiana, oppure la vittoria del 7° scudetto consecutivo da parte della Juventus. È la stessa cosa che cercano di fare i brand (quelli più bravi) sui social network con l’intento di rendere lo scambio con l’utente in tutto e per tutto uguale a una chiacchierata quotidiana. Tutto questo si chiama marketing in tempo reale.

Oreo e il blackout al Super Bowl

È passato alla storia della comunicazione l’episodio che ha coinvolto i biscotti Oreo nel 2013, quando un blackout bloccò per mezzora il Super Bowl, la finale di football americano che negli USA costituisce un vero e proprio evento nazionale. Ed ecco che, mentre tutti i tifosi annoiati si fiondano sui social nell’attesa che l’incontro riprenda, Oreo lancia nell’etere il geniale tweet: un tipico biscotto nero con crema bianca in mezzo avvolto nell’oscurità con il testo “Non c’è corrente? Nessun problema: puoi inzupparlo anche al buio”. Il tweet conquistò 15mila retweet in sole 14 ore.

Ceres: una birra tra calcio e politica

È proprio dei grandi cavalli di battaglia da bar, calcio e politica, che si occupa in tempo reale Ceres, la celebre marca di birra, che per i propri canali social sceglie un tono umoristico e irriverente. “Gigi e Matteo chiedono l’aiuto del bar. Diamogli un nome” fanno appello ai fan citando lo stallo di governo e chiamando il leader del M5S con un soprannome. “2 mesi che abbiamo ordinato. Se era un bar, chiudeva” recita un altro post in linguaggio disinvolto, senza congiuntivi o condizionali. E citando un altro Gigi (Buffon): “Il vetro nel vetro. Tutto il resto nel cuore dell’arbitro”. E se pensate che sia facile essere così vincenti sui social quando si è un marchio di birra affermato, andatevi a vedere le geniali e dissacranti trovate di Taffo Onoranze Funebri, sempre su Facebook - celeberrimo il recente post: “Ritorno alle urne”.

Visitate questi profili allora (Ceres: https://www.facebook.com/officialceresbeer/ e Taffo: https://www.facebook.com/taffofuneralservices/) e fateci sapere: non strappano un “Mi piace” anche a voi?

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Rispondi