meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue, leggera pioggia 18°
Gio, 24/09/2020 - 20:20

data-top

giovedì 24 settembre 2020 | ore 20:32

Powervolley: stagione finita

La sconfitta ai quarti di finale dei playoff 5° posto segna anche l'addio al PalaYamamay di Busto: dall'anno prossimo la formazione tornerà a giocare al PalaLido di Milano.
Sport - Powervolley Milano

Si conclude nel peggiore dei modi, con una secca sconfitta 0-3, la stagione 2017/2018 della Powervolley Revivre Milano, che saluta anche i playoff 5° posto della SuperLega UnipolSai di volley maschile e il sogno di poter disputare la Challenge Cup in Europa il prossimo anno. Davanti al pubblico del PalaYamamay di Busto Arsizio, i meneghini non riescono a far emergere il loro gioco contro una Taiwan Excellence Latina efficace, ma non irresistibile. Non bastano i 21 punti messi a segno dall’opposto Nimir Abdel-Aziz per domare gli avversari, né la buona prestazione di Alessandro Tondo, schierato questa sera nel suo originario ruolo di centrale (prima della parentesi come sostituto-opposto di questa stagione) e realizzatore di 9 punti, con Piano e Averill in panchina ed evidentemente non al 100%. Milano non riesce a forzare in battuta come al solito, sfoderando sì 9 ace, ma a fronte di 19 errori in battuta e dimostra stanchezza e rassegnazione, nonostante l’avversario abbordabile. Certo è che da quel ko contro la Azimut Modena che ha escluso la Powervollley dai playoff scudetto, i ragazzi hanno perso mordente e concentrazione, reduci da una sconfitta sempre contro Latina anche nel match di andata in trasferta alla fine di marzo. “Abbiamo perso malamente in soli tre set. È stata l’ombra della squadra che abbiamo visto per tutta la stagione e questo mi dispiace molto - ha dichiarato a fine partita coach Andrea Giani. - Abbiamo sempre lavorato molto per far emergere le nostre caratteristiche ma questa sera siamo stati al di sotto dei nostri standard. Dispiace molto perché ogni volta bisogna dimostrare cosa siamo e noi non lo abbiamo fatto nelle ultime due gare. Al di là dei valori indubbi di Latina, non abbiamo mostrato chi siamo e questo porta tanta delusione”. La Powervolley saluta così il PalaYamamay di Busto Arsizio, che ha ospitato le partite casalinghe della squadra in questa stagione. Dalla prossima, infatti, si tornerà a casa, al PalaLido di Milano, in fase di ultimazione e candidato anche a ospitare le partite di hockey nel caso il capoluogo meneghino conquisti l’organizzazione delle Olimpiadi invernali del 2026. Oltre che dal palazzetto, Milano potrà ricominciare dall’opposto Nimir Abdel-Aziz, il miglior acquisto di tutta la SuperLega di questa stagione, che ha già rinnovato il proprio contratto, e da coach Andrea Giani e dal progetto condiviso con il Presidente della società Lucio Fusaro. Per il momento, non possiamo che ringraziare i ragazzi e la Powervolley per le emozioni di grande volley che hanno saputo ancora una volta regalare al nostro territorio e, in particolare, a Logosnews e ai nostri lettori.

IL TABELLINO

REVIVRE MILANO - TAIWAN EXCELLENCE LATINA 0-3 (22-25, 23-25, 22-25)
Durata set: 26’, 29’, 25’. Tot: 1 ora, 20 minuti

REVIVRE MILANO: Abdel Aziz 21, Piccinelli (L) n.e., Klinkenberg 6, Sbertoli 2, Tondo 9, Schott 7, Perez n.e., Piano n.e., Galassi 7, Averill n.e., Fanuli (L), Preti n.e., Cebulj 10. All. Giani

TAIWAN EXCELLENCE LATINA: Cacioppola (L), Shoji (L), Gitto 4, Sottile 2, Le Goff n.e., De Angelis n.e., Corteggiani, Savani, Rossi 7, Ishikawa 7, Maruotti 13, Kovac n.e., Huang n.e., Starovic 12. All. Di Pinto

NOTE. REVIVRE MILANO: 7 muri, 9 ace, 19 errori in battuta, 52% in attacco, 49% (30% perfette) in ricezione. TAIWAN EXCELLENCE LATINA: 7 muri, 1 ace, 4 errori in battuta, 54% in attacco, 44% (8% perfette) in ricezione.V

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi