meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 13°
Sab, 20/04/2024 - 08:50

data-top

sabato 20 aprile 2024 | ore 09:19

La vita è un dono: defibrillatore a scuola

Un regalo speciale per l'istituto superiore Torno da parte della Sabicom Srl e del Lions Club Legnano Carroccio. L'apparecchio salvavita da oggi a disposizione della scuola.
Castano Primo - Un defibrillatore in dono al 'Torno'

Il cuore che all’improvviso smette di battere, la corsa in ospedale e poi le lacrime, il dolore e la disperazione. “Che cosa avremmo potuto fare?”; “Saremmo riusciti a salvarlo se solo avessimo avuto a disposizione un defibrillatore?”. Le domande sono tante, tantissime e si mischiano con la rabbia di non avere avuto la possibilità di fare davvero qualcosa e con quel vuoto che niente e nessuno potrà più colmare. Così, quando c’è stata l’occasione, non se la sono lasciata scappare all’istituto d’istruzione superiore Torno di Castano Primo, ma subito si sono attivati. E quel progetto oggi è diventato realtà. Il defibrillatore è diventato realtà, lì tra le mura della scuola castanese. “E’ un giorno importante – sono state le parole del dirigente scolastico, Luciano Marzorati – Voglio ringraziare l’azienda Sabicom Srl di Legnano per questo speciale regalo che ha voluto fare alla nostra realtà. La vita è un dono prezioso. Ogni secondo può essere fondamentale e l’avere d’ora in avanti con noi una simile apparecchiatura è certamente un aiuto ed un sostegno significativo. Un grazie, quindi, al Lions Club Legnano Carroccio per il patrocinio e per la collaborazione. Quando ci siamo trovati a confrontarci con la ditta e ci è stata data la possibilità di munirci del defibrillatore, immediatamente abbiamo dato la piena disponibilità, perché la salute, la sicurezza e la prevenzione dei nostri studenti e di coloro che lavorano a scuola viene prima di tutto”. La donazione, però, è stata solo il primo tassello, perché, sempre offerto dalla Sabicom Srl, adesso il secondo “step” sarà un apposito corso per l’uso della strumentazione salvavita. “Sei operatori che ci hanno dato la loro disponibilità e che sono stati selezionati in base ai loro incarichi – ha concluso il preside – prenderanno parte a lezioni per conoscere e capire modalità e pratiche, appunto, di utilizzo. In questa fase l’attività è rivolta a quattro docenti di educazione fisica ed a due collaboratori scolastici. Successivamente si provvederà alla formazione anche di altre unità di personale”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Rispondi