meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue
Sab, 17/04/2021 - 01:20

data-top

sabato 17 aprile 2021 | ore 01:30

'Corridoio Cinema', un ponte con la città

Magenta - Ospedale Fornaroli

Nuova identità. Chi, essendo qualche volta entrato all’ospedale di Magenta non è passato nel corridoio che dall’atrio centrale, luminoso e spazioso quasi quanto una sala d’aeroporto, conduce, facendo da collegamento, al Corpo F, edificio quadrato e basso che ospita poliambulatori, laboratori e centro prelievi? Specie al mattino il passaggio in questione è un andirivieni di persone che si incontrano in un senso e nell’altro, in tutti i giorni della settimana, sabati compresi. Sino a ieri tutto il corridoio era un passaggio come tanti, piuttosto anonimo, da percorrere frettolosamente con i propri pensieri. Da oggi è diventato il 'Corridoio Cinema', e pensiamo che così sarà chiamato da oggi in poi allorquando qualcuno, entrando dall’ingresso principale dell’ospedale, chiederà per esempio l’informazione: “Come vado al centro prelievi?”, e si sentirà rispondere “Guardi, subito a destra, vede? Percorra il 'Corridoio Cinema', là in fondo trova il centro prelievi”. E percorrendo questo passaggio – sorpresa - si troverà a camminare tra due ali di grandi manifesti cinematografici, film di oggi e di ieri, film cult e premiati, con tanto di trama e cast a lato di ciascuno. Vivacità, colore, ricordi ed emozioni insieme, perché molti ricorderanno un film visto, o di cui hanno sentito parlare. L’idea. Si è partiti dal fatto che su molte pareti dell’ospedale stavano appese vuote molte grandi lavagne che fino a qualche tempo fa contenevano vari manifesti pubblicitari. Si era trattato del progetto Pubblicità in Ospedale condotto dalla Società Multimedica, cordata che aveva trovato spazio in diverse aziende ospedaliere della Lombardia a partire dagli Anni Novanta. Progetto concluso qualche anno fa. Le lavagne pubblicitarie sono rimaste in dotazione all’ospedale, vuote, appese qui e là per l’ospedale. Cosa farne? Da qui l’idea di “riempirle” con immagini, riunendole in modo sequenziale e ordinato in un passaggio dell’ospedale. E subito si è pensato ad una galleria di manifesti di film scelti in collaborazione con CinemateatroNuovo di Magenta che ha fornito i manifesti, oltre a tutta la sua collaborazione. Un ponte con la Città. Da anni, per la precisione dal 1998, il progetto IRIS-OSPEDALE APERTO dell’Azienda ospedaliera propone ai pazienti ricoverati molte manifestazioni culturali con l’aiuto delle Associazioni di Volontariato Croce Bianca, AVO e AICIT, e tra queste un calendario di film col progetto CinemaInsieme. Dunque la “settima arte” è già da tempo in ospedale. La novità di CORRIDOIO CINEMA è che entra in ospedale il programma di FilmForum, da molti anni condotto dall’attuale sindaco di Magenta Marco Invernizzi, serie che ha luogo in città presso il Cinemateatro Nuovo. Il programma di FilmForum, che verrà sempre aggiornato, è esposto nella prima lavagna, quella che fa da trait d’union a tutte le altre che si dipanano sulla parete di destra e di sinistra del corridoio, accanto all’insegna di 'Corridoio Cinema', scritta in grandi caratteri Broadway anni ’50, giallissimi su fondo nero. Maquillage a costo zero. 'Corridoio Cinema' mostra una galleria di trenta lavagne di recupero di dimensioni 140x100, le stesse esatte dimensioni dei manifesti cinematografici che gentilmente ha dato in prestito Alberto Baroni, responsabile del CinemateatroNuovo di Magenta. Più due lavagne che aprono la sequenza di titoli: una con i testi del Direttore Generale dell’Azienda ospedaliera Carla Dotti e del Sindaco di Magenta Marcio Invernizzi che contengono il senso di CORRIDOIO CINEMA, l’altra con il programma di FilmForum. Accanto ad ogni manifesto si sono usate delle vele segnaletiche recuperate dai reparti ristrutturati con le note sui singoli film.
Il servizio Tecnico Patrimoniale aziendale con la collaborazione dell’Ufficio Logistica ha curato tutto l’allestimento. Dipartimento di salute mentale, Coordinamento di rete. Il Coordinamento di Rete che fa parte del Dipartimento di Salute Mentale e che comprende i Centri territoriali e le Associazioni dei familiari di pazienti con disagio psichico ha intrapreso l’autunno scorso una collaborazione con CinemateatroNuovo che consiste nella proiezione di film che trattano il disagio psichico con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica su questi temi. Proprio ieri c’è stata la serata con la proiezione del film “Lo stravagante mondo di Greenberg”, seguita da un’ampia discussione coordinata dal dottor Giorgio Cerati, direttore del Dipartimento di Salute Mentale e da Marco Invernizzi, guida di FilmForum, nonché sindaco della Città. Il futuro. In esposizione ci sono i manifesti di 30 film selezionati tra quelli che si sono susseguiti nella sala del CinemateatroNuovo dal gennaio 1991, anno dell’inaugurazione della Sala e dell’inizio dell’attività di Film Forum con il film Blad Runner. La galleria di film nel 'Corridoio Cinema' sarà in movimento: all’uscita di nuovi film importanti, infatti, questi prenderanno il posto di altri, e quelli prima esposti torneranno all’archivio del CinemateatroNuovo. Gadget. Cosa d’altro si poteva pensare per ricordare l’inaugurazione di 'Corridoio Cinema' se non a qualcosa fatto con una vera pellicola 35 millimetri? Ed ecco fatto un utile e simpatico segnalibro con i fotogrammi del trailer di un film. A voi scoprire qual è. I trailer. Per essere in mood cinema si proiettano alcuni trailer dei film i cui manifesti sono esposti nel 'Corridoio Cinema', compreso il trailer del recentissimo film “L’ultimo pastore”, già passato al Film Forum e che sarà proiettato in ospedale per i pazienti giovedì 13 marzo.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi