meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nessuna nuvola significante
Mar, 25/01/2022 - 18:50

data-top

martedì 25 gennaio 2022 | ore 18:38

Fase mite autunnale

Il meteo: che tempo farà? Conosciamo cosa ci aspetta nel weekend e nei prossimi giorni. Tendenze, previsioni e anche un primo accenno ai mesi che verranno.
Meteo - Il meteo dei prossimi giorni (Foto internet)

Indicativamente sino alla metà della prima decade del mese di novembre, lo scenario meteo di nostro interesse sarà contraddistinto dalla presenza di un campo di alte pressioni esteso dall'Atlantico al nordafrica e al vicino Oriente, mentre alcune strutture depressionarie si evolveranno fra le isole britanniche, la penisola scandinava e l’area mitteleuropea e altre fra il Mediterraneo orientale e la penisola anatolica. Il Mediterraneo centro-occidentale e la nostra Penisola si troveranno dunque sostanzialmente nel centro fra le principali strutture bariche sopraccitate, in un sorta di corridoio atmosferico ove scorreranno masse d’aria umida di natura atlantico-mediterranea che daranno luogo ad estesi annuvolamenti medio-bassi specie nelle ore serali, notturne e del primo mattino, lasciando spazio ad un prevalente soleggiamento nelle ore fra il tardo mattino e il pomeriggio, con cieli comunque popolati da varia nuvolosità, anche estesa. Tra martedì e mercoledì transiteranno poi corpi nuvolosi atlantici più organizzati accompagnati da deboli precipitazioni, seguiti da una fase più stabile a partire da giovedì e della durata di alcuni giorni. A motivo del continuo afflusso umido e mite di natura atlantico-mediterranea, il campo termico si attesterà su valori attorno o poco al di sopra della norma stagionale ancora per molti giorni, regalandoci così una piacevolissima e prolungata fase mite autunnale. Per tenerci aggiornati con tutti i particolari, raccomando come sempre di seguire gli aggiornamenti quotidiani sul mio profilo Twitter e sulla mia pagina Facebook, raggiungibili dai riferimenti indicati in calce a questa pagina web.

Previsione per Magentino, Abbiatense, Castanese, Legnanese e Bustocco:

SABATO notte e al primo mattino cielo da molto nuvoloso a coperto per nubi medio-basse. Fra la tarda mattinata e il pomeriggio tempo soleggiato sebbene con cielo da parzialmente a molto nuvoloso per nubi medio-basse. Serata con qualche apertura stellata e da molto nuvolosa a coperta per nubi medio-basse. Foschia persistente. Temperature minime fra 10 e 13°C e massime fra 17 e 20°C.

DOMENICA notte e al primo mattino cielo da molto nuvoloso a coperto per nubi medio-basse. Fra la tarda mattinata e il pomeriggio tempo soleggiato sebbene con cielo da parzialmente a molto nuvoloso per nubi medio-basse. Serata con qualche apertura stellata e da molto nuvolosa a coperta per nubi medio-basse. Foschia persistente. Temperature minime fra 10 e 13°C e massime fra 17 e 20°C.

LUNEDI’ notte e al mattino cielo da coperto a molto nuvoloso per nubi medio-basse. Nel pomeriggio tempo solo in parte soleggiato con cielo da molto nuvoloso a nuvoloso per nubi medio-basse. Serata con qualche apertura stellata e da molto nuvolosa a coperta per nubi medio-basse. Foschia persistente. Temperature minime fra 10 e 13°C e massime fra 17 e 20°C.

MARTEDI’ per l’intera giornata cielo perlopiù coperto per nubi medio-basse con precipitazioni deboli intermittenti, anche a carattere di pioviggine. Venti deboli sudorientali. Temperature minime fra 10 e 13°C e massime fra 16 e 19°C.

MERCOLEDI’ per l’intera giornata cielo perlopiù coperto con precipitazioni deboli o moderate intermittenti. Venti deboli sudorientali. Temperature minime fra 10 e 13°C e massime fra 15 e 18°C.

Come TENDENZA, giovedì 31 ottobre immagino ultime piogge nella notte e al mattino, seguite da schiarite soleggiate più ampie dal pomeriggio, poi venerdì 1 novembre avremo con buona probabilità nuvole basse nelle ore fra sera, notte e mattino e soleggiamento durante il giorno, e poi fra sabato 2 e domenica 3 novembre mi aspetto tempo in larga soleggiato con passaggi nuvolosi in quota e così anche nei primi giorni della settimana successiva, con campo termico attorno alla norma stagionale e senza alcun particolare eccesso di freddo. Ne parleremo ovviamente molto meglio nel prossimo aggiornamento.

Prima tendenza generale per il “quadrimestre freddo” novembre 2013 - febbraio 2014:
Alla luce delle proiezioni dei modelli stagionali di mia fiducia, sull’Italia nordoccidentale ed in particolare nelle aree territoriali di riferimento precipuo delle mie previsioni abituali, immagino un mese di novembre e una prima decade di dicembre caratterizzati da campo termico oltre la norma e frequenti transiti di sistemi perturbati atlantici, inframezzati da qualche discesa di aria più fredda da alte latitudini con tempo più stabile e soleggiato, cui seguiranno più umidi e miti richiami di masse d’aria afro-mediterranee. Il mese di dicembre, fra la seconda e la terza decade proseguirà invece con tempo più stabile e minori occasioni per transiti perturbati, con campo termico che si porterà verso la norma stagionale e con alcune fasi favoniche e soleggiate. Mi aspetto poi un gennaio con precipitazioni piuttosto ridotte e non sempre a carattere nevoso sino in pianura, con frequenti fasi ventilate da nord, soleggiate e con cieli tersi, in un contesto termico freddo come è giusto che sia, ma senza eccessi prolungati e diversi break favonici. Febbraio, nel complesso termicamente e pluviometricamemte attorno alla norma, pare improntato ad alcune discese di aria più fredda dall’Europa nordorientale nella prima metà del mese, cui seguirà una più tiepida seconda parte del mese, che incomincerà a regalarci i primi assaggi della ormai incipiente stagione primaverile.

Aggiornamenti quotidiani su:
Twitter: @marcellomagenta
Facebook: http://www.facebook.com/pages/Meteo-Marcello-Mazzoleni/140732862782367

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi