meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole sparse 20°
Mar, 04/10/2022 - 11:50

data-top

martedì 04 ottobre 2022 | ore 12:19

Juve, Lazio e Inter... via alle danze

Tra una settimana la prima di campionato; intanto la stagione riparte con la supercoppa Italiana (Juventus-Lazio) e la coppa Italia (subito in campo l'Inter con il Cittadella).
Sport Nazionale - Juve - Lazio per la supercoppa (Foto internet)

"Sotto a chi tocca"... Vacanze, ritiri e preparazioni sono ormai un lontano ricordo, adesso è il momento di fare sul serio. Pronti via, insomma, ancora poche ore e poi la nuova stagione aprirà ufficialmente i battenti. E tra chi ha già giocato (ieri) e chi, invece, lo farà quest'oggi, si comincia con l'antipasto della serie A. Da una parte, dunque, la coppa Italia, che vedrà nel pomeriggio scendere in campo l'Inter di Walter Mazzarri, la nuova Inter di WM, una prova non proibitiva (di fronte c'è il Cittadella), ma che potrà dire molto sul futuro dei nerazzurri. Subito dopo, ecco, infine, Juventus e Lazio, la vincitrice dell'ultimo scudetto e la formazione che si è aggiudicata la coppa Nazionale, se la vedranno per la supercoppa Italiana, in una sfida che si preannuncia "calda" sotto ogni aspetto e punto di vista. "Dentro o fuori", Inter, Juventus e Lazio sanno bene che non potranno fallire, per questo ci si aspetta da ciascuna una prova di alto livello. E, soprattutto, sarà il momento per i neoarrivati di mettersi in mostra e di dimostrare di essere stati acquisti importanti. Icardi, sponda nerazzurra, che dovrebbe giocare, poi Campagnaro o Belfodil. Nella capitale, invece, occhi puntati ovviamente su Tevez, uno che di coppe ne ha vinte diverse e da protagonista, ma attenzione anche a Biglia (il talento non gli manca) e, alla fine, le conferme Vidal, Pirlo, Marchisio ecc..., Candreva, Hernanes e Klose ("Prima o poi un gol alla Juve lo faccio" - ha dichiarato il centravanti tedesco). INTANTO, ieri diverse sono state le partite di coppa Italia andate in scena. E non sono mancate alcune significative sorprese: hanno passato il turno il Verona (sconfitto il Palermo di Gattuso grazie ad una rete del solito Toni, capocannoniere di questi appuntamenti estivi), il Parma (show di Antonio Cassano contro il Lecce di Miccoli), la Sampdoria (Gabbiadini sempre più inserito negli schemi; spazzato via il Benevento), il Sassuolo (che ha faticato e non poco con il Novara), il Bologna (Diamanti decisivo contro il Brescia), ancora il Chievo Verona che ferma l'Empoli, il Trapani (con il Padova), l'Avellino con il Cesena, la Reggina contro il Crotone e il Varese con la Juve Stabia. LE SORPRESE: Eliminazioni illustri, certamente quella del Torino (battuto dal Pescara), il Livorno fatto fuori dal Siena, il Genoa con lo Spezia (dopo i calci di rigore) e, per finire, saluta la coppa anche il Cagliari (sconfitto dal Frosinone ai tempi supplementari). E STASERA, oltre all'Inter, sul terreno di gioco ecco, inoltre, l'Atalanta che aspetta il Bari.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Rispondi