meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 11°
Dom, 02/10/2022 - 04:50

data-top

domenica 02 ottobre 2022 | ore 05:39

Arriva il freddo nel fine settimana

Meteo - Previsioni meteo per i prossimi giorni (Foto internet)

Tra ieri e oggi ci troveremo sul margine occidentale di un’area di bassa pressione centrata fra i Balcani e lo Jonio, la quale richiamerà verso l’Italia masse d’aria più fredda di quella pre-esistente provenienti dal nordest Europa con tempo comunque in prevalenza soleggiato.
Nella giornata di sabato tale struttura barica evolverà verso levante, sostituita da un promontorio mobile di alta pressione proveniente dalla pensiola iberica che ci regalerà un fine settimana soleggiato in un contesto termico tipico del periodo. Tale promontorio anticiclonico cederà già nella seconda parte di domenica, sotto la spinta di una saccatura atlantico-mediterranea che lunedì piloterà un blando sistema perturbato verso la conca padano-alpina, con neve sui rilievi fino a bassa quota, mentre in pianura le deboli precipitazioni saranno a carattere di pioggia. Da martedì 29 gennaio e anche per gran parte della prima settimana di febbraio (per intenderci sino ad almeno mercoledì 6 - giovedì 7), il tempo sarà poi governato dalle miti correnti atlantiche che scorreranno a nord di una cella anticiclonica di matrice oceanica, in seno alle quali si muoveranno corpi nuvolosi innocui, anche se a tratti estesi, con tempo in larga parte soleggiato sulle aree di nostro interesse, in un contesto termico mite per il periodo, in alcune giornate anche molto mite per effetto favonico.

Ecco ora nel dettaglio la previsione che immagino per il magentino, castanese e bustocco:

VENERDI’ notte in parte stellata con cielo nuvoloso per nubi medio-alte e banchi irregolari di nubi basse. Tempo soleggiato con nubi in diradamento nel primo mattino e tempo soleggiato anche in tarda mattinata con cielo da poco a parzialmente nuvoloso. Pomeriggio ampiamente soleggiato con cielo da poco a parzialmente nuvoloso per nubi cumuliformi; a sera cielo stellato e da poco nuvoloso a nuvoloso per nubi medio-basse. Min fra -1 e 2 e max fra 7 e 10 gradi. Vento debole dai quadranti orientali. SABATO notte in parte stellata e da nuvolosa a molto nuvolosa per nubi basse portate dalla ventilazione orientale nei bassi strati. In mattinata tempo solo in parte soleggiato con cielo da molto nuvoloso a nuvoloso per nubi basse, in diradamento attorno al mezzogiorno con conseguente pomeriggio ben soleggiato e da nuvoloso a poco nuvoloso per nubi cumuliformi e qualche velatura di passaggio. Serata stellata e da poco nuvolosa a nuvolosa per il passaggio di velature in quota. Min tra -1 e 2 e max fra 5 e 8 gradi. Vento debole dai quadranti orientali. DOMENICA notte cielo stellato e da poco nuvoloso a nuvoloso per nubi alte; mattinata soleggiata con cielo da poco nuvoloso a nuvoloso per nubi alte; pomeriggio in parte soleggiato con cielo da nuvoloso a molto nuvoloso per nubi medio-alte in aumento, con passaggio a cielo coperto in serata anche per nubi basse. Min fra -2 e 1 e max fra 5 e 8 gradi. Vento debole dai quadranti orientali. LUNEDI’ cielo in prevalenza coperto, salvo fugaci schiarite soleggiate fra le nubi laddove queste ultime si presenteranno meno compatte, in un contesto di cielo comunque molto nuvoloso. Fra la notte e la tarda serata pioviggini o deboli piogge intervallate da pause anche durature, con accumuli pluviometrici di scarsa entità (fra 1 e 5 mm). Min fra 1 e 4 e max fra 4 e 7 gradi. Venti deboli di direzione variabile. MARTEDI’ notte cielo da coperto a nuvoloso con schiarite stellate sempre più ampie, poi tempo ben soleggiato in mattinata e nel pomeriggio con cielo da nuvoloso a poco nuvoloso per nubi medio-alte. Serata limpida, stellata e perlopiù poco nuvolosa. Min fra 0 e 3 e max fra 7 e 10 gradi. Venti deboli settentrionali. MERCOLEDI’ notte stellata e soleggiato in giornata con qualche passaggio nuvoloso in quota; ventilato da nord e mite, con max fra 10 e 13 gradi. Guardando oltre, fra giovedì 31 gennaio e sabato 2 febbraio tempo in prevalenza soleggiato e molto mite per la stagione con massime anche prossime o superiori ai 15 gradi per effetto favonico. Fra domenica 3 e giovedì 7 febbraio tempo sempre in prevalenza soleggiato ad opera di temperate correnti atlantiche, in seno alle quali si muoveranno alcuni innocui ma a tratti estesi corpi nuvolosi, con fasi favoniche al seguito dei passaggi nuvolosi, meno miti rispetto ai giorni precedenti, ma comunque in un contesto termico oltre la norma stagionale. Da segnalare, nelle fasi precedenti il transito degli innocui corpi nuvolosi, qualche banco di nubi basse anche compatto in risalita dal Ligure, o in rientro dalla porta adriatica al seguito degli stessi, in genere senza precipitazioni significative associate, secondo le tempistiche e con le modalità che vedremo meglio nel prossimo aggiornamento.

Aggiungo che sino a tutta la prima decade di febbraio, non sono attese fasi fredde oltre la norma stagionale, in linea con il leit-motiv del quadrimestre freddo novembre-febbraio che, sin dallo scorso mese di ottobre sia su Logos, che su Twitter o su Facebook avevo preannunciato essere una stagione fredda come è giusto che sia, ma che non avremmo certo ricordato né per le nevicate abbondanti, né per le nebbie persistenti, né per il freddo particolarmente intenso, ma - anzi - che ci avrebbe regalato diverse fasi miti oltre la norma, con netta prevalenza delle nubi basse sulle nebbie in caso di stabilità atmosferica (sinora solo 8 giornate di nebbia a Magenta da inizio novembre) e con frequenti momenti miti per effetti favonici. Aggiungo qui, che dalle proiezioni dei modelli stagionali di mia fiducia, tra la seconda decade di febbraio e la prima decade di aprile, paiono profilarsi quattro o cinque discese fredde da alte latitudini della durata di alcuni giorni, con temperature sotto la norma stagionale, ma inevitabilmente inserite nel contesto dapprima del tardo inverno, poi della incipiente primavera e successivamente della primavera inoltrata. Ne parleremo meglio tra alcune settimane, non appena questa mia idea di massima sarà supportata da più ampi e attendibili aspetti di analisi, e solo allora elaborerò una stima sperimentale più precisa sull’evoluzione meteo generale per la prossima primavera, una sorta di gioco previsionale, esattamente come avevo fatto per l’inverno che va concludendosi.

Aggiornamenti quotidiani su:

Twitter: @marcellomagenta
Facebook: http://www.facebook.com/marcellomazzoleni1978

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Rispondi