meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole sparse 21°
Sab, 20/07/2024 - 03:50

data-top

sabato 20 luglio 2024 | ore 04:51

Al Centro, e son 30 candeline

Traguardo storico per il Centro Ricreativo di Turbigo. Una struttura, sempre più cresciuta nel tempo e, oggi, un punto di riferimento per la popolazione.
Turbigo - Trenta candeline per il Centro Ricreativo

Trenta candeline per il Centro Ricreativo turbighese: l’importante traguardo, festeggiato in pompa magna nel corso dell’ultima edizione della Festa d’Autunno, ci ha fornito l’input per fare quattro chiacchiere con la presidente Patrizia Colombo, alla quale abbiamo chiesto di ripercorrere la storia di questi anni. “Il Centro Ricreativo è stato fondato nel 1981 (come Centro Diurno Anziani, il nome attuale risale al 2006), con l’Amministrazione Cavenago, per volontà dell’allora assessore ai Servizi Sociali Alessandro Ferrari e di altre quattro persone: il segretario del sindacato Cisl Roberto Botta, il segretario della Cgil Antonio Deidda, ed i pensionati Fiorentino Cereda e Natale Colafato. Alla prima riunione, che si svolse nei locali del Comune il 13 marzo, parteciparono 11 volontari: gli stessi Cereda e Colafato, Giuseppina Braga, Anita Castelli, Giovanni Cantoni, Luigina Facheris, Gabriella Paparella, Candida Signorelli, Giovanni Turconi, Dionigi Viscardi e Vittorio Zanoli. Mentre il 30 maggio ci fu l’inaugurazione ufficiale, cui seguì, il 13 giugno presso la Colonia Fluviale, il primo pranzo sociale”. Luogo dove stare insieme e trascorrere qualche ora di svago e relax, questo scopo non è mai venuto meno, con un centinaio di assidui frequentatori, tra cui anche molte donne, soprattutto, il martedì. Si, perchè nel ‘Martedì delle donne’, un affiatato gruppetto si ritrova per passeggiare a piedi o in bicicletta. E da perfette cicloturiste negli ultimi tempi hanno raggiunto Somma Lombardo, Robecco sul Naviglio e Cameri. In ultimo, il Centro è tra l’altro solidarietà: da circa 3 anni è, infatti, in vigore una piccola raccolta di fondi che vengono destinati a varie realtà, locali e non; tanto per citare un esempio a giugno, per la prima Messa di padre Marino Colombo, la somma a disposizione è stata devoluta per una missione in Nigeria.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Rispondi