meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue, leggera pioggia 13°
Ven, 30/09/2022 - 17:50

data-top

venerdì 30 settembre 2022 | ore 18:49

Tanti lanci e 50 anni di storia

Un momento di festa in comune per l'Associazione Nazionale Paracadutisti d'Italia. Parole di elogio per un gruppo che è, sempre più, punto di riferimento.
Legnano - 50 anni di Associazione Paracadutisti

Festa in Sala degli Stemmi del palazzo Comunale per i 50 anni d'attività del Nucleo di Legnano dell'Associazione Nazionale Paracadutisti d'Italia. E' stato il sindaco Lorenzo Vitali ad aprire la cerimonia, consegnando una targa al presidente Sergio Luraschi e sottolineando il valore non solo militare dei parà legnanesi: "Questa associazione - ha affermato il primo cittadino di Legnano - è divenuta sempre più solida e la sua attività si è ampliata estendendosi al di là dell'ambito lancistico - sportivo nell'area del volontariato sociale e culturale". Parole di compiacimento e augurali anche da parte del generale Bruno Tosetti e del colonello Stefano Manni, del Comando Nato di Solbiate Olona, mentre tra i presenti ricordiamo l'assessore all'Istruzione Domenico Gangemi, l'assessore al tempo libero Renzo Brignoli, il vice questore Antonio D'Urso, il comandante della Polizia Locale Daniele Ruggeri, il capitano della Guardia di Finanza Michele Rucci, Mario Lombardi presidente del Tiro a Segno legnanese. L'associazione è nata nel 1961 su iniziativa di Marco Uboldi, divenuto primo presidente. Soci fondatori sono stati Cesare Bendotti, Angelo Cagnoni, Antonio Cattaneo, Pierino Corno, Giuseppe Croce, Vittorino Ceriotti, Giovanni Fedeli, Renato Galli, Pierfranco Sacchi e appunto Marco Uboldi. Successivamente, hanno ricoperto la carica di presidente Giancarlo Bonizzoni, Maurizio Oldrini e Sergio Luraschi, attualmente in carica. Innumerevoli le attività svolte e le manifestazioni cui il Nucleo legnanese ha partecipato. La passione del presidente Luraschi ha saputo coinvolgere tutti gli aderenti. E proprio al loro impegno sono stati davvero tanti coloro che hanno conseguito il brevetto attraverso un'attività di lanci che non ha uguali nella nostra zona. Tutto questo e altro ancora è valso a Luraschi, nel 2008, l'ambitissimo riconoscimento della Croce di Cavaliere al Merito della Repubblica, ricevuto dalle mani del Presidente Giorgio Napolitano. Visibilmente commosso, oggi in Municipio, Sergio Luraschi ha limitato il suo intervento a poche parole di plauso ai soci fondatori, di stima al sindaco per l'onore attribuito con questa cerimonia, di ringraziamento all'assessore Gangemi per tante dimostrazioni di vicinanza, di riconoscenza a tutti gli intervenuti.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Rispondi