meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 21°
Gio, 20/06/2024 - 06:50

data-top

giovedì 20 giugno 2024 | ore 07:56

Una mostra per la 'Tre Valli Varesine'

Verrà inaugurata sabato 16 settembre alle ore 11.00 al Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo di Magreglio l’esposizione dedicata alla storia della Tre Valli Varesine. In mostra una selezione di immagini storiche, riproduzioni e giornali d'epoca di alcune delle 101 edizioni della Tre Valli Varesine.
Sport - Gran Fondo Tre Valli Varesine

Verrà inaugurata sabato 16 settembre alle ore 11.00 al Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo di Magreglio l’esposizione dedicata alla storia della Tre Valli Varesine.

In mostra una selezione di immagini storiche, riproduzioni e giornali d'epoca di alcune delle 101 edizioni della Tre Valli Varesine. Dalle immagini delle prime edizioni vinte da Libero Ferrario e Severino Canavesi a quelle delle vittorie di campioni come Fausto Coppi, Gianni Motta, Giuseppe Saronni, Eddy Merckx. E ancora da quelle più recenti di Primož Roglič, vincitore dell’ultimo Giro d’Italia che trionfò sul rettilineo di Via Sacco a Varese nel 2019, e Tadej Pogačar, vincitore con una grande volata lo scorso anno, a pagine della Cronaca Prealpina e della Gazzetta dello Sport. Materiali provenienti dall'archivio della Società Ciclistica Alfredo Binda da appassionati di ciclismo che hanno segnalato o prestato quanto in loro possesso.

L'esposizione, promossa dal Museo del Ghisallo sarà impreziosita da alcuni cimeli della collezione permanente del museo. Realizzata in collaborazione con la Società Ciclistica Alfredo Binda e con l'Associazione Tre Valli Varesine rientra nel calendario degli eventi in occasione della prossima Tre Valli Varesine che si disputerà martedì 3 ottobre con partenza da Busto Arsizio e arrivo a Varese.
La mostra sarà visitabile fino al giorno 1° novembre negli orari di apertura del museo.

Il Museo del Ciclismo, che quest’anno ad ottobre festeggerà il suo diciassettesimo anno di apertura, sorge a fianco dell’omonimo Santuario della Madonna del Ghisallo, proclamata protettrice dei Ciclisti dal 1949 per volontà di papa Pio XII. Da sempre è uno dei luoghi più noti per i ciclisti di tutte le età e di tutte le categorie agonistiche. Anche quest’anno l’affluenza di visitatori si è confermata di provenienza internazionale.

Il museo, la cui collezione è cresciuta nel tempo grazie alla collaborazione con il mondo ciclistico, conserva ad oggi quasi 2000 cimeli, fra cui biciclette, maglie, e vari oggetti di gara. Di grande vanto la raccolta di maglie, più di duecento, di numerose competizioni nazionali ed internazionale.

Dopo una prima parte di stagione molto intensa, ricca di eventi e di ospiti importanti, il Museo del Ghisallo ospiterà la seconda esposizione temporanea dell’anno dedicata alla storica gara ciclistica delle Tre Valli Varesine, che sarà visitabile fino al 1° novembre, ultimo giorno di apertura stagionale, prima della consueta pausa invernale.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento