meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Gio, 25/02/2021 - 07:20

data-top

giovedì 25 febbraio 2021 | ore 08:28

In bici da Torino a Milano

Provate ad immaginare di partire dalla Mole Antonelliana di Torino e raggiungere il Duomo di Milano in bicicletta. Dal 2020 non sarà più un sogno, ma sarà possibile davvero.
Territorio - Ciclabile (Foto d'archivio)

Provate ad immaginare di partire dalla Mole Antonelliana di Torino e raggiungere il Duomo di Milano in bicicletta. Dal 2020 sarà possibile davvero. Grazie a un’intesa firmata tra regione Piemonte, province di Vercelli e Novara, Canale Cavour e parchi del Ticino, Po, Collina Torinese e Lago Maggiore, dal prossimo anno si potrà andare dalla città ai piedi delle Alpi a quella meneghina in bicicletta, su una pista lunga 82 chilometri. La realizzazione della nuova infrastruttura, per la quale sono stati stanziati 25 milioni di euro, sarà interamente curata dalla Città metropolitana di Torino che si è già occupata della costruzione delle ciclovie presenti nell’hinterland del capoluogo. Larga 3,4 metri, la ciclabile partirà da Chivasso (nel torinese) e Crescentino (in provincia di Vercelli) per poi proseguire lungo il Canale Cavour fino a raggiungere Galliate (Novara) e il Ticino. Da qui, una volta entrata in Lombardia, si congiunge con la pista esistente che collega Sesto Calende e Milano snodandosi lungo i Navigli. Una volta a Galliate, infatti, il tracciato ciclabile si innesterà sul percorso esistente che da Turbigo prosegue verso nord al Panperduto a sud verso Castelletto, Bernate Ticino, Boffalora,... e via via fino a Milano.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento