meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 22°
Lun, 08/08/2022 - 23:20

data-top

martedì 09 agosto 2022 | ore 00:07

Sbarre al cimitero contro i furti

comunale di Castellanza, per arginare gli episodi di sottrazione di oggetti dalle tombe dei cari estinti dal camposanto cittadino, ha deciso di modificarvi le modalità d'accesso delle persone con difficoltà di deambulazione.
Attualità - Cimitero (Foto internet)

Il moltiplicarsi dei furti avvenuti ha portato a un cambio di rotta. L'Amministrazione comunale di Castellanza, per arginare gli episodi di sottrazione di oggetti dalle tombe dei cari estinti dal camposanto cittadino, ha deciso di modificarvi le modalità d'accesso delle persone con difficoltà di deambulazione.

L'ingresso sarà disciplinato da sbarre automatizzate e per poter entrare sarà necessario disporre di un permesso rilasciato da Castellanza Servizi patrimonio in corso di validità. La novità entrerà in vigore dal primo marzo.

"A seguito dei furti di vasi di rame, fiori, e altro subiti all'interno dei nostri cimiteri - spiega il sindaco Mirella Cerini - abbiamo deciso, in accordo con Castellanza Patrimonio Servizi che gestisce il cimitero stesso, di posizionare delle sbarre automatizzate all'ingresso di corso Sempione. Pertanto dal primo marzo gli accessi veicolari di persone con invalidità o difficoltà di deambulazione verranno regolati dalle sbarre che funzioneranno tramite lettura della tessera sanitaria per possessore dell'apposito permesso".

Per vedere le sbarre alzarsi, quindi, occorrerà introdurre in una fessura apposita la tessera sanitaria all'ingresso monumentale di corso Sempione. Chi volesse accedere al camposanto con un veicolo privato dovrà inoltrare domanda all'Ufficio cimitero del comune in carta semplice e indicando le sue generalità.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Rispondi