meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nessuna nuvola significante
Mar, 26/10/2021 - 09:50

data-top

martedì 26 ottobre 2021 | ore 10:47

Un 'ringhio' di bene

Rino Gattuso campione fuori e dentro il campo. Il suo ultimo gesto: si è tagliato lo stipendio per darlo ai lavoratori del Napoli in cassa integrazione a causa dell'emergenza Covid-19.
Sport - Rino Gattuso (Foto internet)

Lo sportivo e l'uomo; l'uomo e lo sportivo. La grinta, il carattere, l'impegno, la fatica e, poi, quell'attenzione particolare e costante verso il prossimo. Ma, in fondo non è una novità, perché Rino Gattuso è così. 'Ringhio' il campione fuori e dentro il terreno di gioco. 'Ringhio' il punto di riferimento per i compagni, prima, e per i suoi giocatori adesso. 'Ringhio' che non si è mai tirato indietro quando c'era da scendere in campo per gli altri, anzi lo ha fatto ancora, stavolta a fianco dei dipendenti del Napoli finiti in cassa integrazione a causa dell'emergenza Covid-19 e del lockdown. Già, l'ennesimo gesto di chi sa cosa sono i sacrifici, il sudore ed il lavoro che, all'improvviso viene meno o non c'è più del tutto, e che, da sempre, è stato abituato a lottare con dedizione e passione. Gattuso, insomma, eccolo di nuovo, pronto a tagliarsi lo stipendio per darlo, appunto, a questi lavoratori del club. "E' vero che la fortuna me la sono cercata, però ho avuto dal calcio più di quello che ho dato. Credo che sia doveroso comportarsi in un certo modo. A me viene facile perché conosco la fortuna che ho avuto e quando posso aiutare qualcuno lo farò sempre. Non so se ho il cuore d’oro, ma so che non rinnego le mie origini. Non dimentico da dove arrivo, né qual è stato il mio percorso - ha dichiarato lo stesso mister". Beh... Rino, alla fine non c'è nemmeno da chiederselo: ce l'hai sì il cuore d'oro. Altroché se ce l'hai!

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi