meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue
Gio, 21/11/2019 - 05:50

data-top

giovedì 21 novembre 2019 | ore 06:32

Lombardia in grande 'forma'

Boom di palestre e circoli sportivi in Italia, ma sono in forte crescita anche le società che organizzano eventi legati allo sport. Lombardia, la regione più in 'forma'.
Sport - Palestra (Foto internet)

Boom di palestre e circoli sportivi in Italia, ma sono in forte crescita anche le società che organizzano eventi legati allo sport. In questo settore, La Lombardia è la regione più 'in forma' con oltre 4.000 attivita' registrate e con incrementi di tutto rilievo nel periodo considerato, sia tra le palestre, sia tra i club sportivi. Seguono a distanza Lazio (quasi 3.000 attivita') ed Emilia-Romagna (oltre 2.000). In termini di variazione percentuale nei cinque anni considerati, pero', al primo posto si colloca il Lazio (+30,4%), seguito dalle Marche (+30,2%) e dal Veneto (+30%). Gli italiani, come mostrano i dati Unioncamere-InfoCamere al 30 giugno 2019, confrontati con lo stesso periodo del 2014, sembrano sempre più attenti alla forma e appassionati di manifestazioni sportive: in cinque anni infatti le imprese che operano nel settore sono aumentate di 5 mila unita' (+23,9%), raggiungendo oggi quota 23.000. "E' sicuramente positivo - ha commentato l'assessore regionale allo Sport e Giovani, Martina Cambiaghi - che un settore imprenditoriale così importante nella vita quotidiana dei cittadini lombardi sia in forte espansione ed evoluzione: dove prima c'erano body building e aerobica, oggi ci sono Zumba, fit rugby, antigravity, strike zone. Un universo completamente nuovo sta ridisegnando il settore. Cambiano le palestre, i corsi, i protagonisti. Aumenta esponenzialmente la voglia di muoversi e di provare nuovi allenamenti e fare sport". "Se prima si andava in palestra soltanto per motivi estetici - ha aggiunto - oggi lo si fa per divertirsi, rilassarsi, raggiungere un equilibrio tra il corpo e la mente, migliorare la funzionalità. Ma c'è di più. L'aspetto non sicuramente secondario legato alla salute e della prevenzione. Ed è un orientamento che viene dall'Organizzazione mondiale della Sanità: fare esercizio fisico e mangiare sano sostituisce le medicine, allunga la vita delle persone ed è un risparmio per la sanità pubblica. Un'opportunità incredibile, perchè il fitness inteso come prevenzione sarà, presto o tardi, adottato come terapia anche dei protocolli medici". Lo 'zoccolo duro' del comparto è rappresentato dalle organizzazioni sportive e di promozione di eventi legati allo sport, ambito nel quale al 30 giugno scorso operavano 8.127 imprese, pari al 35% del totale. Pari rilevanza (intorno al 22%) hanno le altre componenti dell'offerta imprenditoriale sportiva nazionale: gestione degli impianti (5.167 attivita'), gestione di palestre (5.100) e club sportivi (4.986).

Rispondi