meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 24°
Lun, 25/05/2020 - 19:50

data-top

lunedì 25 maggio 2020 | ore 20:25

Il presidente Fontana con i neo sindaci

Il governatore della Lombardia ha incontrato i 300 nuovi primi cittadini lombardi eletti solo qualche settimana fa. Diversi i primi cittadini del nostro territorio presenti.
Milano - Il presidente della Lombardia Attilio Fontana incontra i neo sindaci lombardi

"Quello del sindaco è un lavoro esaltante, gratificante e allo stesso tempo molto difficile. Mi fa piacere vedere tra di voi tanti giovani e molte donne". Il presidente della Lombardia, Attilio Fontana, si è espresso così nel rivolgersi, nelle scorse ore nella sede della Regione, a 300 neosindaci lombardi, eletti qualche settimana fa e invitati a Milano dal governatore per un saluto e un augurio di buon lavoro. All'iniziativa, ideata dallo stesso Fontana, erano presenti anche il presidente del Consiglio Regionale, Alessandro Fermi, e il presidente di Anci Lombardia, Virginio Brivio, primo cittadino di Lecco. "Uno dei complimenti che più mi fa piacere - ha aggiunto il governatore lombardo - è quando mi sento dire di essere bravo perché 'si vede che ho fatto il sindaco', per questo vi dico che potete sempre contare su di me e più in generale sulla Regione". "Il vostro è un impegno importante e complesso, fortunatamente sembra che in questi ultimi periodi le cose stiano un po' migliorando e che ci sia qualche risorsa economica in più per compiere interventi a favore della vostra comunita'". Un ultimo accenno, quindi, il presidente di Regione Lombardia lo ha rivolto all'autonomia: "Se diventasse realtà, contrariamente a quanto qualcuno artatamente e ostinatamente vuol far credere, nessuno ci 'rimetterebbe', anzi, tutti, nell'intero Paese, godrebbero di benefici che renderebbero piu' agevole il compito dei sindaci e più in generale la vita dei cittadini".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi