meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 28°
Dom, 25/08/2019 - 12:20

data-top

domenica 25 agosto 2019 | ore 12:59

Un anno fa... Pioltello

Cerimonia di commemorazione del tragico incidente ferroviario, avvenuto il 25 gennaio 2018, in cui persero la vita tre passeggeri e altri 46 rimasero feriti.
Attualità - Un momento della cerimonia di commemorazione

Il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, con il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli, il prefetto Renato Saccone e i sindaci di Milano Giuseppe Sala, di Pioltello Ivonne Cosciotti, di Caravaggio Claudio Bolandrini e il Comitato pendolari cremaschi ha partecipato, al binario 1 della stazione di Pioltello-Limito (Milano), alla cerimonia di commemorazione del tragico incidente ferroviario, avvenuto il 25 gennaio dello scorso anno, in cui persero la vita tre passeggeri e altre 46 rimasero ferite. "E' un giorno triste. Un giorno che non avremmo voluto commemorare. Un giorno - ha detto Fontana - che ricorda un evento doloroso per chi, in quel 25 gennaio 2018, ha perso i suoi cari o è rimasto ferito. Il mio pensiero va immediatamente a Pierangela Tadini, Ida Maddalena Milanesi e Alessandra Pirri che quel maledetto giovedì di fine gennaio di un anno fa salirono, come ogni giorno, sul treno partito da Cremona alle 5.32 per andare al lavoro e non fecero mai più ritorno nelle loro case, dalle loro famiglie. Il mio abbraccio va, ancora, alle famiglie delle vittime e i tanti feriti di quel drammatico incidente". "Simili tragedie - ha aggiunto -, lo dico con forza e a gran voce, non possono e non devono accadere mai più. E' precisa responsabilità delle istituzioni tutte assicurare che i lavoratori, gli studenti, i cittadini possano spostarsi sul territorio in sicurezza. E', questa, la più grande libertà acquisita attraverso il progresso e alla modernizzazione dei nostri tempi. Una libertà a cui non possiamo rinunciare, ma che richiede impegno costante. Un impegno a investire risorse nelle infrastrutture del nostro Paese, per garantirne la sicurezza, l'affidabilità e l'efficienza. Fin dal mio insediamento ho lavorato e continuo a lavorare per questo con l'obiettivo di offrire agli oltre 800.000 pendolari lombardi un servizio migliore di quello che abbiamo trovato". "Ai familiari delle vittime - ha concluso il presidente -, ai feriti e a tutti coloro che sono rimasti coinvolti, rinnovo il mio cordoglio e la vicinanza, mia, e di tutta Regione Lombardia".

Rispondi